Una giornata di sport per ricordare il colonnello dei carabinieri Valerio Gildoni

CITTÀ DI CASTELLO – Un torneo di calcio a 5 dedicato alla memoria del Colonnello dei Carabinieri Valerio Gildoni, Medaglia d’Oro al Valore Militare. Il calcio d’inizio è in programma sabato, 18 maggio, a partire dalle 13 allo stadio Bernicchi.

La manifestazione sportiva, giunta all’undicesima edizione, è organizzata dall’I.P.A. (International Police Association), associazione senza fini di lucro che accoglie al suo interno appartenenti a tutte le forze di polizia comprese le polizie locali e i vigili del fuoco, con il suo Esecutivo Locale di Vicenza e con la Delegazione Regionale Umbria, ed il patrocinio del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e del Comune di Città di Castello che ha strettamente collaborato.

Per l’occasione scenderanno in campo, per le forze di polizia, formazioni provenienti dalle province di Napoli, Vicenza e Perugia (carabinieri, polizia di stato, guardia di finanza e polizia penitenziaria), nonché una squadra mista Vicenza-Città di Castello dei vigili del fuoco (in pratica tutte le forze che compongono l’I.P.A.) e una rappresentativa dei sindaci ed amministratori locali dei comuni di Città di Castello, Nanto, Montegaldella e Vicenza, oltre alle formazioni dell’I.P.A. Vicenza e dell’I.P.A. Umbria. Eccezionalmente una formazione del Rotary Club Città di Castello e, in via di conferma, una formazione della Procura della Repubblica di Perugia.

All’Ufficiale, prematuramente e tragicamente deceduto nell’adempimento del dovere il 17 luglio 2009 in Bosco di Nanto (VI), nel corso della ricorrenza del 196° anniversario della fondazione dell’Arma tenutasi a Roma nel giugno 2010, è stata conferita la Medaglia d’Oro al Valor Militare, alla memoria. Al Colonnello Valerio Gildoni, sono stati intitolati il polo di Medicina Legale dell’Ospedale di Vicenza, una piazza e il Loggiato ex Bufalini nella città d’origine e dov’è stato tumulato (Città di Castello), un monumento a Montegaldella (dove viene celebrata, ad ogni anniversario della scomparsa, una S. Messa), la Caserma dei Carabinieri di Thiene, sede del Comando di Compagnia. Nel 2016, alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, gli è stata intitolata la caserma sede del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Perugia.

L’evento ha lo scopo di non dimenticare l’eroico Colonnello, grazie ai più genuini sentimenti di amicizia e dell’associazionismo, con l’intervento di tutte quelle componenti dello Stato impegnate per la sicurezza e la salvaguardia del cittadino, che i valori di correttezza dello sport riescono a sintetizzare. Infatti, il trofeo più ambito sarà proprio la coppa fair-play, rinominata “Coppa dell’Amicizia”, vinta, nella prima edizione dal Reparto Operativo dei Carabinieri di Vicenza, consegnata nelle mani del Capitano Graziano Ghinelli, che, diretto collaboratore del Colonnello Gildoni, aveva condiviso al suo fianco il tragico evento. Nelle successive edizioni, è stata vinta dalle formazioni del corpo forestale dello Stato, dalla compagnia carabinieri di Schio, dalla compagine Interforze di Arzignano, dal CoESPU, nuovamente dal reparto operativo dei carabinieri di Vicenza e dalla formazione Interforze di Arzignano. Nelle tre ultime edizioni, dalla Procura della Repubblica di Vicenza, dalla rappresentativa dei sindaci ed amministratori e dalla guardia di finanza.

Vista l’importanza della ricorrenza, in occasione del decennale della scomparsa del colonnello Valerio Gildoni, sentiti i familiari, è stata presa in considerazione dall’I.P.A. di Vicenza l’ipotesi di far svolgere la manifestazione sportiva nel 2019 in Città di Castello. Con il patrocinio del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e dell’amministrazione comunale tifernate e con la fattiva collaborazione di quest’ultimo e di tutta l’Arma Umbra (dal Comando Legione, al Comando Provinciale di Perugia sino al Comando di Compagnia di Città di Castello) si è potuto realizzare quest’evento sportivo e commemorativo che costituisce un significativo gesto di attenzione e vicinanza alla famiglia e che vede concretizzarsi il ricordo indelebile del congiunto nelle Forze dell’Ordine e nelle Istituzioni tutte, in una sorta di Gemellaggio tra le province di Perugia e Vicenza. L’evento rievocativo è stato reso possibile anche grazie al fondamentale impegno dell’amministrazione tifernate ed in particolar modo dal sindaco Luciano Bacchetta e dall’assessore allo Sport Massimo Massetti che si sono personalmente impegnati per la realizzazione della manifestazione, oltre alla Sezione A.I.A. di Città di Castello che, pro-bono, mette a disposizioni i propri direttori di gara.

L’evento sportivo si svolgerà sabato 18 maggio presso lo Stadio Comunale “Corrado Bernicchi”: l’inizio è fissato alle 13 con il saluto delle autorità cvili, militari e religiose, per concludersi con la finalissima alle 19. Alla manifestazione interverranno i vertici provinciali e territoriali dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante Provinciale di Perugia, Giovanni Fabi, il Comandante della Compagnia di Città di Castello, Giuseppe Manichino e della Stazione di Città di Castello, Fabrizio Capalti.

L’indomani, domenica 19 maggio, alle 9 sarà deposta una corona di fiori presso la tomba del colonnello Valerio Gildoni al Cimitero Monumentale alla presenza del Cappellano Militare, don Aldo Nigro e, a seguire, una corona d’alloro presso il Loggiato Gildoni nel centro cittadino (Palazzo Bufalini).