Bocciofila Città di Castello: in tanti per il memorial dedicato ad Angelo Giulietti (Il maestro)

CITTA’ DI CASTELLO – Un memorial per ricordare uno dei punti di riferimento del panorama sportivo, e non solo, dell’intero Altotevere.

Nei giorni scorsi nella bocciofila si è tenuto il «Memorial Angelo Giulietti (Il maestro)».
Il ‘Maestro’ è stato, insieme agli Ascani, Caldari, Minciotti, Fiordelli, Agostini, Bambagiotti, Gaggioli, e tanti altri, pioniere delle bocce. La famiglia Giulietti, insieme alla Bocciofila Città di Castello, ha voluto ricordare il proprio caro.
Tanta è stata la partecipazione nella gara a coppie e le fasi eliminatorie si sono svolte nella provincia di Perugia con le finali nell’impianto di via Aldo Bologni.

Ad imporsi è stato un giocatore simbolo, Saltarocchi, che insieme a Bardassini, ha sbaragliato il campo (società. Pistrino). C’è da dire che lo stesso Saltarocchi è stato (si fa per dire) allievo di Giulietti. Alla premiazione tanta gente, familiari, giocatori ed amici che insieme al sindaco Luciano Bacchetta e all’assessore Monica Bartolini e al Presidente della Bocciofila Paolo Bettacchioli, hanno ricordato il «Maestro» come uomo di sport, legato alla famiglia, alle bocce e anche al calcio e alla sua città.

La classifica ha visto al primo posto la coppia: Bardassini P. – Saltarocchi G. (Pistrino); al secondo Giulietti S. e Polverini D. (Eugubina); terza piazza per Pieggi D. e Pieggi F. (Cerbara) e per finire al quarto posto con Mariani L. – Rossetti G. (Bastia).