Bambini in barca a vela: l’ultima sfida del velista Campriani

CITTA’ DI CASTELLO – I bambini del centro estivo Asad sul Lago Trasimeno con il Circolo velico Centro Italia. Dopo gli studenti delle scuole superiori, nuova esperienza di vela per le giovanissime generazioni dell’Altotevere nell’ambito dei centri estivi della Cooperativa Asad, che insieme al velista Alessio Campriani ha organizzato un percorso tra Città di Castello, Umbertide e il Lago Trasimeno con lezioni teoriche, in piscina e un’uscita in barca. “Abbiamo raccolto con grande piacere la proposta che Monica Nanni ci ha fatto a nome di Asad – commenta Campriani – il nostro obiettivo è estendere la cultura della vela anche in contesti o classi di età, che nelle nostre zone fino ad ora non hanno mai valutato la possibilità di praticare la vela . Dopo i ragazzi delle scuole superiori, le bellissime esperienze con i disabili, ci siamo cimentati con bambini piccoli e il bilancio è molto positivo. Spero che questa esperienza si ripeta perché la risposta è stata entusiasta”. Terminate quindi le attività estive, Il Circolo Velico Centro Italia è concentrato nell’organizzazione di un grande evento, con 15 grandi barche a vela che coinvolgerà più di cento persone in sinergia con una importante azienda locale. La manifestazione è prevista nei primissimi di ottobre in una location d’eccezione, Punta Ala, inserita nel circuito internazionale .
“Per quello che mi riguarda personalmente – conclude Campriani – la prossima impresa all’orizzonte è il tentativo di record del mondo assieme alla campionessa del mondo di vela paralimpica Silvia Parente”.