Valorizzare le porte storiche cittadine, interpellanza al sindaco

CITTA’ DI CASTELLO_ Valorizzare le porte storiche cittadine sistemandole nell’atrio del palazzo del Podestà in corso Cavour. La proposta arriva dai consiglieri comunali Luigi Bartolini (Psi) e Gionata Gatticchi (Pd) che hanno presentato una interrogazione al sindaco.

«Le storiche porte di ingresso cittadino di Santa Maria Maggiore, recentemente restaurate grazie al contributo economico della fondazione Cassa di risparmio di Città di Castello ed all’interessamento della consulta del centro storico _ hanno spiegato in una nota _ rappresentano un reperto di indubbio valore morale per la città e per i suoi abitanti. Elementi emersi anche dalle recenti pubblicazioni effettuate sulle stesse, quindi riteniamo che per una corretta valorizzazione delle storiche porte cittadine, è necessario individuare una collocazione all’interno del centro tifernate, in grado di garantire un’adeguata visibilità».

Considerata infine la difficoltà di ricollocarla nella sua sede naturale, i due esponenti della maggioranza chiedono la possibilità di sistemare la antica porta (nella foto) nell’atrio del Palazzo del Podestà, in pieno centro storico.

«Oppure – concludono Bartolini e Gatticchi – in un’altra collocazione ritenuta opportuna».