fbpx

Valerio Mancini nominato referente Lega per l’Umbria del dipartimento caccia

PERUGIA – Il Consigliere regionale, Valerio Mancini, è stato nominato referente
della Lega per la Regione Umbria del dipartimento per la gestione e il prelievo della fauna selvatica omeoterma.

“Sono orgoglioso di questo incarico e ci tengo a ringraziare il Segretario della Lega Umbra, On.
Virginio Caparvi, e il Senatore, Francesco Bruzzone, responsabile nazionale del dipartimento caccia della Lega, per avermi dato fiducia – ha esordito il Consigliere Regionale Valerio Mancini – nelle prossime settimane, appena avrò la disponibilità del Senatore Bruzzone e dell’Onorevole Caparvi, organizzerò un incontro con i vertici di tutte e associazioni venatorie dell’Umbria, così da proseguire con loro il dialogo fattivo e concreto avviato già nel corso della passata legislatura e mai interrotto. La caccia è un’attività di grande rilevanza dal punto sociale/aggregativo ed economico, oltre a consentire la tutela dell’agricoltura e la sicurezza pubblica dei cittadini,
incidendo in maniera fondamentale nel contenimento di specie dannose, come i cinghiali – ha sottolineato Mancini – per questo ritengo indispensabile che vengano ascoltate le esigenze che pervengono dal mondo venatorio. Al fine di redigere il calendario per la stagione di caccia 2021/2022, è necessario che si valutino con attenzione le proposte che arrivano dalle associazioni – ha rimarcato il Consigliere – così da emanare un documento ragionevole e appropriato. Sono sempre stato al fianco delle battaglie di buonsenso condotte in questi anni dai cacciatori – ha concluso Mancini – e continuerò a sostenerne le iniziative, consapevole dell’importante ruolo che sono chiamato a svolgere, che non può prescindere dall’ascolto fattivo delle problematiche ed esigenze rappresentate da chi vive il mondo venatorio in prima linea”.