Valerio Mancini: “Ecco perché mi sono dimesso da consigliere comunale”

CITTA’ DI CASTELLO – «Lo dedico a voi». Inizia così un lungo post di Valerio Mancini sulla propria pagina Facebook, dove il consigliere spiega i motivi per cui si è dimesso da Consigliere comunale.
«La Lega si serve, della Lega non ci si serve – ha scritto – Ed è con questo spirito che negli anni ho rappresentato la Lega in consiglio comunale a Città di Castello, battaglie propositive e costruttive sulla manutenzione stradale, sulla sicurezza cittadina, sulla famiglia tradizionale, sulle case popolari a vantaggio dei tifernati. Battaglie storiche che ho fatto con il cuore, perchè, per me, la politica ha il dovere di migliorare la vita dei cittadini. Rappresentare la Lega nel comune dove vivo, è stato e continuerà ad essere un onore che voi cittadini mi avete concesso e per il quale non smetterò mai di ringraziarvi. Ora il partito ci chiede un ulteriore impegno in Regione, considerato gli importanti appuntamenti elettorali che ci aspettano sia nel 2019 che nel 2020. Ed io, proprio perchè la Lega si serve, ho condiviso questa scelta assieme a tutta la squadra: l’Umbria, così come Città di Castello, merita un Governo che metta al primo posto i cittadini e interrompa quel sistema clientelare a cui la sinistra ci ha costretto per decenni. Lascio il consiglio comunale tifernate in ottime mani con l’amico storico Marcello Rigucci e Linda Innocentini una ragazza determinata e preparata, che sono certo farà molto bene. È chiaro che per indole, amore e professionalità, mi dimetto dal ruolo di consigliere comunale ma resto a disposizione, in qualità di consigliere regionale e di Presidente Lega Umbria, di tutti i tifernati che insieme a me e alla Lega, vorranno dare un reale cambiamento a questa meravigliosa Regione e nel 2021 a Cittá di Castello. Ringrazio tutta la sezione tifernate che mi ha sempre supportato e la Lega Umbria con il suo direttivo e parlamentari».

Intanto c’è anche la nota della sezione locale della Lega, che «si congratula con la sua militante Linda Innocentini per il suo ingresso nel consiglio comunale di Città di Castello – hanno scritto – La lega punta sui nostri giovani e siamo sicuri che Linda porterà le loro istanze troppo spesso dimenticate. Con l’occasione ringraziamo per il suo lavoro in consiglio Valerio Mancini, che per oltre due anni ha portato avanti le battaglie della lega su sicurezza, famiglia e sviluppo e continuerà a farlo nel consiglio regionale».