Torre civica, Lignani Marchesani (FdI): “Perchè è chiusa?”

CITTA’ DI CASTELLO – “La riapertura della Torre civica con tanto di Gonfalone garrente al vento invernale era stata giustamente organizzata con grande risalto comunicativo. Ma dopo il periodo natalizio l’accesso si è inspiegabilmente bloccato e la Torre è tristemente chiusa e sbarrata ai potenziali visitatori”: a chiedere, mediante un’interrogazione, le motivazioni della chiusura della Torre è il capogruppo di Fratelli d’Italia Andrea Lignani Marchesani.

“Alcune criticità dal punto di vista della sicurezza sono sicuramente emerse durante le visite istituzionali di pre apertura e non occorreva essere un tecnico del settore per percepirle concretamente. – prosegue Lignani Marchesani nel documento – Per tutti, senza scendere in situazioni particolareggiate che hanno a che fare con la datazione del fabbricato come l’altezza delle porte, si deve ricordare la scala finale di accesso alla terrazza, da percorrere a ritroso durante la discesa, e l’assenza di corrimani nelle scale a chiocciola. In ogni caso è necessario che questo monumento torni definitivamente fruibile ai visitatori e ai turisti, magari con precise prescrizioni d’accesso e con un prezzo di biglietto contenuto”.

“L’interrogazione presentata – conclude – chiede conto della situazione ed in particolare vuole chiarimenti sulle motivazioni della chiusura, se legata cioè ad un mero contesto organizzativo o piuttosto alla necessità di aggiornare alcuni consensi di sicurezza”.