fbpx

Sviluppo aree interne, in arrivo milioni di euro

SANSEPOLCRO – Nuovi fondi per il superamento della marginalità delle aree interne, al sociale ma anche al settore dello sviluppo economico. L’annuncio arriva dal sindaco, Daniela Frullani, in risposta al consigliere Moretti, che ha chiesto con una mozione emendata e votata a maggioranza al sindaco di relazionare sull’ Unione dei Comuni in un prossimo consiglio.

Il primo cittadino nel suo intervento ha spiegato che l’Unione dei Comuni della Valtiberina Toscana è arrivata prima insieme al Casentino nel bando per l’attribuzione dei fondi delle aree interne. Per questo saranno a disposizione del territorio circa 3milioni ed 800mila euro all’anno per 7 anni. Essendo arrivati primi inoltre e dal momento che il finanziamento parte già dal 2014 entro settembre 2015 dovranno essere realizzati progetti per 8 milioni di euro circa. Questi fondi sono dedicati al superamento della marginalità delle aree interne, al sociale ma anche al settore dello sviluppo economico. I

finanziamenti sono messi a disposizione dalla comunità europea per le cosiddette aree interne, le aree cioè che seppur marginali offrono un potenziale enorme per la qualità della vita ma per le quali è necessario uno sforzo in più per il mantenimento e potenziamento dei servizi. Il bando era riservato alle unioni dei comuni e l’aver deciso di proseguire nel progetto e l’aver ottenuto un finanziamento così importante ci ha fatto mettere da parte tutti i dubbi iniziali che in questi anni abbiamo avuto sulla validità di impegnare così tante energie nella costituzione di questo ente che si è dimostrato fondamentale per il futuro del territorio. Il finanziamento prevede 3 milioni e 800mila euro all’anno divisi tra Valtiberina e Casentino per 7 anni e parte già dal 2014. Entro settembre quindi dovremo presentare progetti per servizi sociali, scolastici, trasporti e attività produttive per 2 annualità, cioè quasi 8 milioni di euro.

«Dovremo lavorare non poco perché essendo arrivati primi per primi dovremo dire come intendiamo spendere queste risorse – ha aggiunto il sindaco Frullani – Fino al prossimo 2021, quindi per 7 anni avremo lo stesso budget a disposizione, poco meno di 4 milioni, ma se saremo ‘bravi’ e se ci saranno ancora disponibilità è possibile che questo finanziamento si trasformi in strutturale, cioè assegnato in via definitiva al territorio oltre i 7 anni. Se non avessimo creduto al progetto dell’unione dei comuni, seppur come comune di Sansepolcro non obbligati,  non avremmo potuto accedere a queste risorse».