fbpx

“Strade killer”, Cirignoni chiede di mettere in sicurezza via da Vinci a Pistrino

CITERNA – Lotta senza quartiere alle “strade killer dell’Altotevere”. Continua la battaglia del consigliere comunale Gianluca Cirignoni, che anche oggi  ha presentato un interrogazione urgente a risposta scritta “per conoscere le motivazioni per le quali, non sia stata ancora chiusa e messa in sicurezza la pericolosa buca che si è aperta a Pistrino lungo Via Leonardo da Vinci, un tratto urbano della sp100”.

Cirignoni, come documenta la foto, mostra che “dalla buca nell’asfalto spunta, per quasi 10 centimetri, un manufatto metallico che sta facendo letteralmente strage di pneumatici, cerchi e sospensioni”. Secondo il consigliere “costituisce un reale pericolo per la sicurezza degli utenti della strada siano essi pedoni, ciclisti o automobilisti”. Non solo. Cirignoni, infatti, nella speranza che l’ufficio tecnico del comune si attivi “con estrema urgenza al fine di chiudere la pericolosa apertura sull’asfalto e con una spesa contenuta”, invita “tutti i cittadini che abbiano subito un danno a chiedere il risarcimento all’amministrazione”.

“Purtroppo – prosegue il consigliere – le strade da “terzo mondo” dell’Altotevere sono una triste realtà anche perché, come testimonia la buca di Pistrino, nelle amministrazioni locali non c’è coscienza del pericolo che rappresentano per i cittadini e del danno di immagine che arrecano al nostro comprensorio. Per questo ritengo che compito della prossima amministrazione regionale sia quello di varare un piano straordinario per l’ammodernamento e la messa in sicurezza delle strade del nostro comprensorio”.