fbpx
Andrea Lignani Marchesani

Soldi pubblici per un corso sull’omogenitorialità nell’affido familiare e nell’adozione, Lignani: “L’amministrazione chiarisca”

CITTÀ DI CASTELLO- “Centoottantadue euro per un corso di formazione online non sono una grande cifra ma il nervo scoperto che tocca l’argomento per il quale questi soldi pubblici sono stati spesi è evidente”: così interviene sull’argomento il capogruppo di Fratelli d’Italia Andrea Lignani Marchesani.

“Una due giorni di docenza da parte di psicologi e psicoterapeuti riguardo l’affido familiare e l’adozione concessa a due conviventi dello stesso sesso pone interrogativi inquietanti. Perché delle due l’una, o è normale e naturale che un bambino sia affidato a due conviventi dello stesso e allora il corso non ha senso e i soldi sono buttati oppure se è vero, il sottoscritto ritiene ovvio, che in questo caso occorra una procedura particolare e addirittura una docenza di psicoterapeuti per l’assistente sociale allora è evidente che questa pratica si debba quantomeno cercare di evitare , tanto più in presenza di una normativa assolutamente poco chiara in materia. Non si tratta di moralismo oscurantista ma semplicemente di diritto naturale .Con l’interpellanza in calce si chiedono all’Amministrazione comunale chiarimenti a riguardo.”