Senso di marcia invertito in via Gubbio, Belloni: “Subito un tavolo di confronto sulla viabilità del centro-storico”

SAN GIUSTINO – Via Gubbio, nel cuore del capoluogo, cambia senso di marcia: da ieri 15 luglio, fino al 31 agosto, in via sperimentale, è stato, infatti, invertito il senso di marcia.
“Il provvedimento, assunto in via sperimentale, – spiega l’amministrazione annunciando incontri con la popolazione al termine della sperimentazione – rientra in un più ampio progetto di riordino della viabilità del capoluogo, volto a migliorare la scorrevolezza e la sicurezza della circolazione stradale”.

Il nuovo senso di marcia, però, ha già scatenato polemiche e disagi e se ne fa portavoce il consigliere della Lega Corrado Belloni: “A seguito dell’enorme disagio alla cittadinanza creato dal cambio di marcia del senso unico di via Gubbio è necessario convocare un tavolo di confronto dove tutte le parti si riuniscano per valutare un piano di riorganizzazione della viabilità del centro di San Giustino”.

“Dalla sera alla mattina è stata cambiata la viabilità in una strada strategica per recarsi nel centro del paese costringendo gli automobilisti a compiere un giro assurdo per recarsi in piazza e presso il polo scolastico, va anche detto che così com’era quella strada non poteva reggere un traffico di 2500-3000 veicoli giornalieri creando un disagio notevole ai residenti che non hanno neanche i marciapiedi dove camminare. – prosegue Belloni – Questi enormi disagi sono il frutto di un grave errore del passato, quando fu stravolta la viabilità del centro del capoluogo.
Detto questo chiedo al sindaco che fin da subito si adoperi per convocare tutte le parti nell’intento di trovare una soluzione condivisa da tutti, è arrivato il tempo, – conclude – dopo tanti rimandi, di trovare una soluzione definitiva che risolva i problemi della viabilità cittadina senza dimenticare che ci sono problemi simili da risolvere anche a Selci e a Lama”.