Secondo Ponte sul Tevere, M5S: “Questa volta ci verrà data risposta?”

SANSEPOLCRO – In occasione del prossimo Consiglio comunale di martedì 24 settembre sarà discussa un’interrogazione a firma del Movimento 5 Stelle sulla “delicatissima questione del Secondo Ponte sul Tevere: “ricordiamo, infatti, – scrivono dal M5S – che nel precedente Consiglio di luglio avevamo presentato un’altra interrogazione in merito al caos venutosi a creare nella gara di affidamento dei lavori per il secondo ponte sul Tevere. Interrogazione a cui l’assessore Marzi, visibilmente e udibilmente irritato, aveva fornito una risposta largamente incompleta”.

“Certo è che con questa Amministrazione non si può mai stare tranquilli, nemmeno in piena estate…il 2 agosto sono infatti avvenuti due ulteriori gravi sviluppi della vicenda. Prima di tutto, la RTI Conscoop, cui erano stati assegnati i lavori a seguito dell’esclusione dalla gara della RTI Castaldo, ha presentato ricorso al TAR contro la riammissione in gara della concorrente disposta dal Comune di Sansepolcro. Inoltre, – proseguono dal Movimento 5 Stelle biturgense – è stato annullato il contratto con la società che aveva vinto il bando per i Servizi tecnici per la Direzione dei Lavori, Contabilità e Coordinamento della Sicurezza. Insomma, la situazione è quanto mai caotica e confusa e ci pare giusto che l’Amministrazione riferisca in Consiglio riguardo a questi ultimi sviluppi che ritardano enormemente l’inizio dei lavori per il Secondo Ponte e magari si degni di rispondere alle domande che avevamo già fatto: quali sono le fonti di finanziamento per la realizzazione della viabilità di collegamento al Ponte? Non vi siete pentiti di aver continuato a insistere per la realizzazione di un progetto che esclude il transito dei mezzi pesanti, quando vi erano stati presentati progetti alternativi, più fattibili e meno costosi?”

“Speriamo che, questa volta, – concludono – ci vengano date risposte complete ed esaustive, cosa che sempre più spesso Cornioli e i suoi si guardano dal fare, forse anche per tentare di nascondere i pochissimi risultati ottenuti in questi anni di amministrazione”.