Sansepolcro, PD: “Il sindaco gioca allo scaricabarile di fronte alla situazione del Campaccio e non si assume le sue responsabilità”

SANSEPOLCRO – “Sta quasi per finire il terzo anno scolastico sotto l’amministrazione Cornioli senza che i bambini della Scuola Collodi possano fare ginnastica nella loro palestra o usufruire dello spazio esterno a loro dedicato”: così scrivono, in una nota, dal Partito Democratico biturgense.

“L’area del Campaccio è stata negli anni passati interessata da un importante investimento che ha permesso la ricostruzione della scuola Collodi, l’adeguamento sismico del Liceo e la creazione di un’area giochi per bambini con un anfiteatro. – scrivono – L’amministrazione Cornioli, invece di proseguire nell’opera di miglioramento di una delle zone più vissute della Città, vista la presenza di verde e delle scuole, se ne è completamente dimenticata e l’ha lasciata in completo abbandono, come dimostrano le immagini diffuse nei giorni scorsi da una nota emittente locale. Per giustificare la sua totale inerzia di fronte ai cittadini che si lamentano e denunciano atti di vandalismo continui, l’amministrazione ha deciso di dare la colpa ad altri enti, non ricordandosi le proprie responsabilità in merito alla mancata realizzazione della palestra Collodi e i proclami sulla sicurezza e sulla installazione di telecamere che l’hanno contraddistinta. Come per la situazione drammatica in cui versa la stazione FCU, – continuano dal Pd – anche in questo caso il sindaco si giustifica dichiarando di non avere responsabilità, nessun potere neanche di controllo. Eppure due anni fa metteva al bando la povertà con una ordinanza anti-accattonaggio, facendosi grande con i deboli, come se questo fosse il grande problema di Sansepolcro e non l’incuria e il degrado in cui imperversano alcune zone della Città. Dopo quasi tre anni – concludono – è responsabilità del Sindaco dare risposte adeguate ai problemi, le giustificazioni sono finite”.