San Giustino, Marchetti e Belloni (Lega): “Dal Comune arrivano vuote polemiche, ma le mascherine?”

SAN GIUSTINO – “Dal Sindaco Fratini arrivano soltanto vuote polemiche e insensati attacchi alla Regione Umbria, ma che fine hanno fatto le mascherine che ormai da settimane ha promesso di distribuire a tutta la cittadinanza?”, hanno esordito l’onorevole Riccardo Augusto Marchetti, e il consigliere comunale della Lega a San Giustino, Corrado Belloni.

“Dal 10 aprile i cittadini sono in attesa delle mascherine che il sindaco, con maestosi proclami, aveva garantito di far recapitare, ma ancora quasi nessuno ne ha ricevute, fatta eccezione per alcune zone delle frazioni di Lama e Selci, dove, ai fortunati, ne è stata fatta avere una per nucleo familiare. Inoltre – hanno proseguito i leghisti – in un momento così drammatico, è intollerabile la bassezza etica di un amministratore che ha piegato i canali di comunicazione istituzionali del comune alle sue diatribe politiche, accusando la Regione Umbria, colpevole, a detta sua di non impegnarsi abbastanza nella tutela della salute dei cittadini. Al vergognoso sciacallaggio di alcuni esponenti del Pd, la Lega risponde con dati incontrovertibili: i numeri. L’Umbria è stata e continua ad essere un modello in questa fase emergenziale, e, grazie al lavoro della governatrice Tesei e dell’assessore Coletto, la nostras sanitàha retto ed è riuscita ad arginare i contagi da Covid-19. Siamo la regione in cui giornalmente viene effettuato il maggior numero di tamponi e quella in cui il tasso di mortalità risulta il più basso d’Italia. Questo a testimonianza dell’efficacia dei provvedimenti adottati dall’amministrazione regionale che, pur non potendo far affidamento sulle risorse messe a disposizione dal governo, che si sono rivelate inadeguate e insufficienti, ha saputo agire in autonomia per salvaguardare la salute degli umbri. La presidente Tesei, già da tempo al lavoro per progettare la Fase 2 dell’emergenza, che consentirà allanostra regione di ripartire il prima possibile ma in totale sicurezza –hanno sottolineato Marchetti e Belloni – metterà in atto tutte le misure necessarie per garantire l’incolumità degli umbri. Tra queste è già prevista l’obbligatorietà dell’utilizzo di dispositivi che proteggano naso, bocca e mani, e che la regione stessa provvederà a distribuire a ogni cittadino. Invitiamo pertanto il sindaco Fratini, – hanno conclusoi Leghisti –piuttosto che lanciarsi in una sciocca invettiva contro laRegione, a prendere da esempio la serietà e la concretezza messe inc campodalla Lega, così da operare al meglio sul territorio negli anni che rimangono prima della fine del suo mandato”.