fbpx

Riqualificazione del parco comunale e del Cva di Cerbara: interpellanza dei consiglieri Pd Guerri, Minciotti, Tavernelli e Pescari

CITTÀ DI CASTELLO- Con una interpellanza i consiglieri del Pd Letizia Guerri, Massimo Minciotti, Luciano Tavernelli e Mirko Pescari chiedono al sindaco Luciano Bacchetta e alla giunta comunale se ritengano opportuno predisporre gli interventi necessari a riqualificare il parco comunale e il Cva di Cerbara.

Per gli esponenti della maggioranza le priorità sono “mettere in sicurezza alcuni giochi del parco comunale che presentano necessità di piccoli interventi come il cambio dei cuscinetti di protezione al tappeto elastico, il riposizionamento delle lastre di legno saltate, il ripristino del ponte di corda”; “ripristinare il campo da gioco, con rete mobile e riaccensione dei relativi lampioni”; “attenzionare e programmare la regolarità dello sfalcio dell’erba del parco, oltre alla predisposizione del regolare e quotidiano svuotamento dei cestini (come accade in altri parchi cittadini)”; “valutare di attivare gli strumenti più idonei messi a disposizione dal 110, Sisma Bonus, Ecobonus, volti a risolvere le criticità strutturali del Cva a beneficio delle numerose associazioni (anche sportive e professionistiche) del territorio”.

“Il parco e l’area verde pubblica, assieme al Cva, rappresentano due dei luoghi della comunità di Cerbara, dove attraverso il confronto con i cittadini e con alcune associazioni sono scaturite alcune criticità e la necessità di interventi urgenti”, spiegano Guerri, Minciotti, Tavernelli e Pescari. A questo proposito i rappresentanti del Pd segnalano che il parco comunale presenta “la necessità di piccoli interventi volti a mettere in sicurezza alcuni elementi, oltre al ripristino di aree destinate ed attrezzate ad aree gioco, che sono state improvvisamente disallestite”, come il campo da gioco “che fino a qualche mese fa contava di rete mobile e relativa illuminazione, un allestimento che è stato improvvisamente rimosso, mentre l’illuminazione è stata spenta, con conseguente spostamento dei più giovani a praticare l’attività di gioco dall’area con prato a quella con cemento (e relativi rischi di sicurezza)”.

Per quanto riguarda il Cva Guerri, Minciotti, Tavernelli e Pescari rimarcano che la struttura, “grazie al contributo pratico di tanti volontari, a quello economico del Pd di Cerbara e dell’associazione ‘Centro vita associata di Cerbara’ è stata oggetto di un’ottima manutenzione ordinaria con il rinnovo della sala polivalente in ricordo di Gino Falcinelli e dell’area bar”, ma che restano irrisolti “elementi di criticità in tema di sicurezza e vivibilità: impianti elettrici, mura esterne, tetto”. “L’area che insiste attorno al parco comunale delimitato da via Quasimodo, Deledda, Moro e Banfi è uno dei punti nevralgici per la frazione, caratterizzato un’estesa area verde e dalla presenza del C.V.A. Uno dei primi realizzati nel nostro Comune – evidenziano i consiglieri firmatari dell’interpellanza – un insieme di strutture che rappresentano un forte elemento di socialità con spazi ricreativi per anziani, un centro giovanile, spazi per attività fisica (sportiva e ricreativa), per un sentire condiviso di una dimensione residenziale e abitativa condivisa e sociale”. “Oltre al Centro di Vita Associata, con le sue associazioni per il tempo libero e le sue attività pienamente operative tutto l’anno, numerose sono le attività ricreative poste in essere in quest’area (soprattutto durante il periodo estivo) sia dall’amministrazione comunale che dal tessuto associativo locale”, rilevano Guerri, Minciotti, Tavernelli e Pescari, che “considerando la strategica importanza per questa frazione e la grande vivibilità di questi luoghi”, ritengono “necessari e indilazionabili interventi che possano garantire la massima fruibilità degli spazi che li caratterizzano”.