Resurrezione, ospedale, scuola Collodi e giudice di pace: ecco le interrogazioni discusse in consiglio

SANSEPOLCRO – Il restauro della Resurrezione, i presidi ospedalieri, le politiche personali, la scuola Collodi ed il Giudice di Pace: queste le interrogazioni che sono state discusse nel corso dell’ultimo consiglio comunale biturgense.

Facendo una panoramica delle attività svolte e delle risorse stanziate (160mila euro in aggiunta ai 100mila donati dal dottor Osti), parlando dei progetti editoriali e delle iniziative del Comitato scientifico che il prossimo 4 maggio presenterà i dati tecnici del restauro, il sindaco Mauro Cornioli ha risposto all’interrogazione presentata da Giunti e Laurenzi.

A rispondere al consigliore Giunti circa i presidi ospedalieri è stato invece l’assessore Paola Vannini spiegando che “l’ospedale della Valtiberina, considerato ‘limitrofo’, ha un primo soccorso ben attrezzato, con hdu che verrà ultimato a giorni, il 118 è ben operativo e sufficiente per le esigenze del territorio, mentre i comuni montani hanno come presidio di riferimento Sasso Corvaro”.

L’assessore Catia Del Furia ha risposto all’interrogazione sulle politiche personale presentata da Laurenzi: l’assessore ha spiegato che “la programmazione annuale del DUP è vincolata da diversi parametri che non consentono una disponibilità numerica di risorse tale da garantire il pieno fabbisogno di personale, e che la mancata assunzione di un geometra è frutto di una serie di situazioni non programmabili”.

L’assessore Riccardo Marzi ha risposto a Laurenzi circa la Scuola Collodi precisando che “i 70mila euro di manutenzioni erano stati erroneamente trasmessi omettendo la suddivisione degli interventi della vecchia amministrazione, elencando tuttavia una serie di problematiche pesanti attualmente in essere nel nuovo plesso e specificando che quella somma non avrebbe potuto sostenere il progetto di rinnovo palestra.”

Infine il sindaco Mauro Cornioli ha risposto all’interrogazione sul Giudice di Pace presentata anche questa dal consigliere di minoranza Laurenzi: il primo cittadino ha ricordato come “Sansepolcro al tempo avesse garantito risorse e personale per il ripristino, senza tuttavia ricevere il supporto degli altri comuni chiamati in causa; al momento la questione è in fase di stallo e nemmeno sollecitata dagli avvocati”.