Prosegue la Festa de l’Unità in Valtiberina: Matteo Orfini a Gragnano e dal 25 luglio si aprono gli stand a Pieve Santo Stefano

SANSEPOLCRO – La Festa de l’Unità in Valtiberina si è aperta con una grande partecipazione per la presentazione del libro “Un atomo di verità” di Marco Damilano che ha tracciato un sapiente ritratto di Aldo Moro e dei 55 giorni della sua prigionia. Numerosi gli interventi e le testimonianza cariche di commozione. Si prosegue martedì 24 luglio a Gragnano presso l’ex asilo comunale alle 18 con Matteo Orfini, Presidente PD, che insieme al Segretario Provinciale Albano Ricci discuteranno con simpatizzanti e iscritti delle sfide che attendono il Partito Democratico. Un’occasione per approfondire il progetto politico per il Paese, il ruolo del PD e la sua proposta di fronte ai mutamenti che sta vivendo la nostra società.
A seguire, sempre presso l’ex asilo a Gragnano, una bella cena conviviale “A Tutta Griglia” con la carne come protagonista insieme con i prodotti del territorio.
Da mercoledì 25 luglio la festa si sposta a Pieve Santo Stefano e come da tradizione si apre con il cenone di pesce, per poi proseguire fino a domenica 29 luglio. Ogni sera verso le 18,00 aprirà il bar e gli stand gastronomici in cui sarà possibile degustare i tortelli alla piastra e le ciacce fritte, dalle 19,30 spazio al ristorante con prelibatezze tipiche del nostro territorio, dalle 21,00 sul grande palco si alterneranno le migliori orchestre per far ballare grandi e piccini.
Venerdì 27 alle 18,00 sarà la volta del momento di approfondimento: un dibattito aperto con le varie anime della sinistra del nostro territorio interverranno: Fabio Merendelli per Rifondazione Comunista, Antonio Segreti, Socialisti Italiani, Francesca Cardelli di Liberi e Uguali e per il Partito Democratico il Segretario di circolo Christian Bergamaschi. Domenica 29 sempre alle 18,00 incontro pubblico con Davide Ermini, già responsabile giustizia del PD e Nicola Danti eurodeputato PD. Tante occasioni di incontro, riflessione e divertimento per stare insieme e gettare le basi per il nostro futuro.