Primarie Pd: A Città di Castello vince Giampiero Bocci. Hanno votato oltre mille persone

CITTA’ DI CASTELLO – Vince Gianpiero Bocci a Città di Castello le primarie per la segretaria regionale del Pd. L’ex sottosegretario ha conquistato 515 preferenze (pari a 50,94% dei voti totali), contro le 491 del tifernate Walter Verini (per l’onorevole il 48,57% delle schede).

In totale si sono recati nei 12 seggi allestiti ben 1011 elettori.

“Massiccio è stato il numero di elettori che si è recato ai tanti seggi distribuiti nel territorio nonostante il periodo natalizio e le temperature. Una gran bella dimostrazione di partecipazione, un bel segnale politico dalla gente comune che ha scelto di prendere parte a questo bel momento che caratterizza in modo unico il Partito Democratico. Ringraziamo i tanti volontari che si sono alternati ai seggi nella giornata di ieri esprimendo una grande passione politica e ringraziamo i candidati che hanno dato vita ad una campagna congressuale che ha portato al voto oltre 19000 Umbri. I nostri migliori auguri di buon lavoro infine, al nuovo Segretario Regionale del Partito Democratico Gianpiero Bocci”.

I risultati in ogni seggio del Comune tifernate:

A Cerbara: Bocci ha registrato 41 preferenze, Verini 45.

Nel centro (sala gruppi consiliari) i voti per l’ex sottosegretario sono stati 55, 93 per l’onorevole. In via Cadibona ha vinto Verini (58 per Bocci e 90 per il tifernate). A San Pio X 51 per l’ex sottosegretario e 62 per Verini.

A Promano 8 per il deputato e 32 per Bocci. A Lerchi 41 per Verini e 15 per Bocci.

A Lugnano, vince l’ex sottosegretario: 46 voti contro i 9 per Verini. Stesso trend a Morra: 81 preferenze per Bocci e 12 per Verini.

A San Secondo vince per poche preferenze Bocci: 33 per l’ex sottosegretario e 27 per Verini. Trestina, invece, ha visto primeggiare Bocci con 43 preferenze contro le 8 di Verini, a Riosecco situazione simile: Bocci 27 preferenze e Verini 14.

Infine nella sala di via Engels ( nella zona di La Tina – madonna del latte) ha vinto Verini con 82 preferenze contro le 32 di Bocci.