Pof, Bettarelli (PD) risponde a Mancini (Lega): “Governare significa assumersi responsabilità”

PERUGIA – Il consigliere regionale Michele Bettarelli (Pd) torna nuovamente sul Piano dell’offerta formativa ribattendo alle dichiarazioni del collega Valerio Mancini (Lega) e sottolineando che “governare significa assumersi responsabilità: il consigliere leghista prima avalla scelte che penalizzano le scuole dell’Alto Tevere e poi accusa, sbagliando bersaglio, Governo e Provincia di Perugia, che invece ha espresso all’unanimità parere favorevole”.

Bettarelli segnala “al mancato assessore Mancini che le elezioni regionali in Umbria la Lega, della cui lista lui è stato capolista nonché il più votato, le ha vinte e che
amministrare comporta prendere decisioni e assumersene le responsabilità. Non si può più solo criticare e addossare responsabilità agli altri come faceva lo stesso
Mancini quando si trovava all’opposizione e come sembra voler continuare a fare ora che si trova in maggioranza. La questione è semplice: la Regione Umbria ha
potere decisionale sul Piano dell’offerta formativa. In Terza commissione, lo scorso 30 dicembre, è stata portata una delibera di Giunta (la Giunta
sostenuta da Mancini) che assegnava parere favorevole ai nuovi indirizzi richiesti dai Licei di Città di Castello e Umbertide. L’unico emendamento votato in
Commissione, con il voto a favore del consigliere Mancini, è stato quello per emettere parere non favorevole a queste richieste”.