Pietralunga, Pauselli contro il sindaco per la chiesa di Castelfranco: “Ha abbandonato l’aula”

PIETRALUNGA – La vicenda dell’illuminazione pubblica della Chiesa di Castelfranco, lasciata completamente al buio quando cala il sole, somiglia ad un episodio della serie “Peppone e don Camillo”.

 

Proprio così la definisce, il consigliere comunale del Movimento dei Cittadini Pietralunga, Donatello Pauselli, che aveva presentato un ordine del giorno in consiglio comunale per “condannare tale comportamento irrispettoso del sindaco nei confronti del parroco, don Antonio e dei suoi parrocchiani e dei cittadini di Pietralunga”. (Ecco qui l’annuncio della presentazione di una interrogazione: https://atvreport.it/politica/la-chiesa-di-castelfranco-al-buio-pauselli-istallare-dei-lampioni/ )

Il documento presentato da Pauselli sarebbe dovuto essere discusso nel consiglio comunale di ieri, giovedì 22 novembre, ma “per la prima volta nella storia, – spiega Pauselli – il sindaco Ceci ha abbandonato la seduta rifiutandosi di discutere dell’ordine del giorno calendarizzato ufficialmente sull’istallazione della pubblica illuminazione della chiesa di Castelfranco”.

Nella sala del consiglio, proprio per tale discussione, “era presente don Antonio e tanti cittadini. Un fatto gravissimo da parte del sindaco Ceci. – prosegue Pauselli – La comunità Pietralunghese condanna tale gesto e la mancanza di rispetto da parte del sindaco nei confronti del parroco. Inoltre questo inqualificabile episodio segue il precedente atto del sindaco sull’abbattimento della Madonnina del Viandante messa proprio da don Antonio”.

Intanto “la comunità si stringe attorno all’anziano parroco” e Pauselli ha già annunciato “iniziative in merito per esprimere solidarietà verso don Antonio”.