fbpx
palazzo comunale di Città di Castello, comune

PD: “L’ufficialità delle liste per le elezioni provinciali chiarisce lo schieramento effettivo delle forze in campo alle ultime amministrative”

CITTÀ DI CASTELLO – A 40 giorni dal turno di ballottaggio delle amministrative tifernate, a Città di Castello si torna a discutere di quello che sarebbe stato l’endorsment ufficiale della destra umbra e locale in favore di Luciana Bassini e della contropartita che questo avrebbe provocato. A sollevare la polemica è il PD tifernate, che con una nota punta il disturbo sulle liste di candidati al consiglio provinciale depositate nella giornata di domenica, che “finalmente chiariscono quello che da qualcuno era stato definito solo accusa di inciucio con la destra”.

“Se due sono gli schieramenti in campo per le provinciali: Stefania Proietti per il centrosinistra e Stefano Zuccarini per la destra – spiega la nota – la candidatura a sostegno del sindaco leghista di Foligno di Filippo Schiattelli, consigliere comunale eletto tra le fila di “Unione Civica Tiferno” (lista più votata della coalizione Bassini Sindaco), potrebbe essere il seguito dell’accordo perugino di 40 giorni fa?”

“Che cosa ne pensano Civici X, Movimento 5 Stelle, Sinistra Progressista e Castello Cambia che hanno sostenuto Luciana Bassini alle amministrative 2021 e che alle elezioni provinciali esprimono non solo il candidato presidente di centrosinistra ma anche importanti candidati al consiglio provinciale nella lista a sostegno?”