Pd: bilanci per il 2015 e nuovi obiettivi del 2016

UMBERTIDE – Quello che si è appena concluso è stato un anno molto intenso per il Partito Democratico cittadino che ha affrontato con determinazione tematiche cruciali per la città e i suoi cittadini.
Nel corso del 2015 il Pd ha infatti promosso numerosi momenti di incontro e confronto con la città, promuovendo iniziative pubbliche su varie tematiche; la tavola rotonda con i soggetti operanti nel settore del welfare dalla quale è scaturito anche un odg, presentato il Consiglio comunale, per la realizzazione di un progetto di residenza per disabili rimasti soli; l’incontro con le organizzazioni sindacali; l’iniziativa pubblica sulla scuola e l’offerta formativa del territorio in cui è stata ribadita la necessità di proseguire nell’azione di miglioramento e messa in sicurezza degli edifici scolastici; la tavola rotonda con le associazioni sportive del territorio; l’iniziativa sul futuro della ex Fcu e del trasporto pubblico locale; l’incontro pubblico sui temi della legalità, giustizia e sicurezza all’indomani dell’attentato di Parigi. Oltre ad occuparsi delle questioni locali, il Pd ha infatti rivolto sempre massima attenzione anche a quanto accadeva in Italia e nel mondo, promuovendo iniziative di solidarietà nei confronti del popolo francese e delle vittime di tutte le guerre e del terrorismo dopo gli attacchi del 13 novembre nel cuore di Parigi e del 7 gennaio contro la redazione di Charlie Hebdo, omaggiata attraverso la rivista satirica umbertidese “Facanàpa”. Sul tema della violenza sulle donne si è inoltre tenuta un’iniziativa pubblica alla presenza tra gli altri dell’onorevole Fabrizia Giuliani e del senatore Francesco Verducci mentre con l’onorevole Giuseppe Berretta (consigiere per l’anticorruzione del ministro Madia) si è parlato di riforma della giustizia. In occasione della Giornata della memoria poi il Pd ha consegnato all’Anpi una targa in memoria degli ebrei internati.
Un momento estremamente importante per il Pd locale è stata l’organizzazione della Festa de l’Unità che come sempre ha promosso numerosi spunti di riflessione, alla presenza di personaggi politici di rilievo nazionale, dal vice segretario nazionale Debora Serracchiani all’onorevole Valentina Paris, oltre alla presenza oramai fissa della presidente della Regione Catiuscia Marini, iniziative che hanno riscosso sempre una grande partecipazione. Molto partecipata è stata anche l’iniziativa pubblica con il presidente nazionale del Pd Matteo Orfini che il 28 settembre scorso di fronte ad oltre 500 persone, insieme all’onorevole Giampiero Giulietti, ha illustrato le misure adottate dal Governo.
«Abbiamo anche chiesto – hanno illustrato i vertici – che fossero mantenuti gli stessi servizi senza aumentare l’imposizione fiscale nel nostro Comune e forte è stato l’impegno del Pd in campo ambientale che, in merito alla vicenda di Calzolaro, ha espresso netta contrarietà all’aumento delle quantità di rifiuti trattati nel territorio; abbiamo inoltre ribadito il nostro “no” ad un ulteriore consumo del suolo e, in merito alle problematiche della discarica di Pietramelina, abbiamo chiesto all’Amministrazione comunale di costituirsi parte civile».
Il 2015 è stato inoltre l’anno delle elezioni regionali che hanno visto il Pd confermarsi alla guida della Regione: ancora una volta è stata Umbertide la città umbra sopra i 15 mila abitanti dove il Partito democratico ha registrato la performance migliore con il 53,92% delle preferenze per il Pd e il 56,96% per la presidente Marini. Il partito ha continuato inoltre ad essere presente in varie occasioni nelle piazze con gazebo e banchetti informativi per consolidare il rapporto diretto con i cittadini, raccogliere suggerimenti e proposte e far conoscere le proprie iniziative.
Anche nel 2016 il Pd continuerà ad impegnarsi affrontando le tematiche più importanti per lo sviluppo economico, sociale e culturale della nostra città.
«Quello che è appena cominciato sarà un anno di svolta per la città – hanno concluso i responsabili – e tutti dovranno dimostrare di essere all’altezza dell’importante compito che è stato loro affidato, investendo nel futuro della città e impegnandosi per il bene dei cittadini. Noi del Partito Democratico insieme ai Giovani Democratici, una comunità di persone ancora strutturata e radicata nel territorio, con oltre 700 iscritti e nove circoli cittadini, con entusiasmo e convinzione siamo pronti per fare la nostra parte».