Movimento 5 Stelle: “Successo per l’iniziativa a difesa della Costituzione”

SANSEPOLCRO – “Giù le mani dalla Costituzione”. questo lo slogan dell’iniziativa sul referendum costituzionale promossa dal Movimento 5 Stelle biturgense.

“Una bella occasione di informazione e di confronto. – dicono i grillini -Un’ affollata sala del consiglio comunale, nonostante il brutto tempo, ha accolto a Sansepolcro l’iniziativa promossa dal Movimentoa sostegno della campagna referendaria in favore del NO alla riforma costituzionale, per la quale saremo chiamati a votare il 4 dicembre.
Ringraziamo i tanti cittadini che hanno riempito la Sala del Consiglio, partecipando anche con domande alle quali i relatori hanno puntualmente risposto”.
Il professor Paolo Caretti ha illustrato “con chiarezza i molteplici aspetti di una riforma costituzionale che, andando a leggere chiaramente le carte, si rivela finalizzata a concentrare un potere sconfinato nelle mani di un’unica persona: il presidente del Consiglio. Grazie ai nostri portavoce nelle istituzioni che, ancora una volta, hanno risposto con entusiasmo all’invito del Movimento 5 Stelle di Sansepolcro. È stato un vero piacere – proseguono in nota – ascoltare gli interventi del senatore Nicola Morra, della deputata Chiara Gagnarli, dell’europarlamentare Laura Agea e del consigliere regionale Gabriele Bianchi.  Un ringraziamento particolare ai cittadini che, pur avendo idee diverse sul voto del prossimo 4 dicembre, hanno accolto il nostro invito, rendendo dunque il dialogo ancora più interessante e consentendo ai nostri portavoce nonché al prof. Caretti di specificare ancora meglio gli aspetti meno conosciuti della riforma”.
“Quella di sabato 8 ottobre – concludono i grillini –  è stata una prima importante occasione in Valtiberina per parlare di referendum: confidiamo che a breve possano esserci nuove occasioni di confronto e di informazione come questa. L’impegno del Movimento 5 Stelle per la difesa della Costituzione e la difesa dei diritti dei cittadini continua quotidianamente.
L’appuntamento con il voto del 4 dicembre è fondamentale. Ci auguriamo che sia un voto ben ragionato e informato. Per quanto ci riguarda non sarà un voto contro Renzi, ma un voto per il bene dell’Italia. Ci piace concludere citando Alexis De Toqueville: “la democrazia è il potere di un popolo informato”.