Mostra del Cavallo, Lignani Marchesani (FdI): “Edizione 2019: non si sa ancora nulla, qual è lo stato della manifestazione?”

CITTA’ DI CASTELLO – Tutto tace, a metà giugno, sull’edizione 2019 della Mostra Nazionale del Cavallo ed il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Andrea Lignani Marchesani, con un’interrogazione, chiede di sapere quale sia lo stato di avanzamento dell’organizzazione della manifestazione.

“Solitamente nel mese di giugno, in tempi neanche troppo lontani, già erano definite date e programmi della Mostra del Cavallo di Città di Castello. Anche le pubblicità di quella che in tempi più lontani era la seconda Mostra d’Italia campeggiavano non solo a Città di Castello ma anche in zone limitrofe e si provvedeva con apposite conferenze stampa a spiegare modalità, novità e attrazioni dell’evento. – scrive Lignani Marchesani – Dopo la sospensione del 2017 il 2018 era stato un anno di parziale e faticosa ripartenza con un’edizione zero ridimensionata ma caratterizzata dalla novità della location che tagliava di non poco i costi di gestione. Si è provveduto nel frattempo anche a ridefinire la governance con un potenziale ruolo più incisivo destinato ai privati e la nomina del rappresentante del Comune. In sospeso, a settembre scorso, rimaneva il ruolo del Ministero delle Politiche Agricole verso il quale la Mostra vanterebbe un credito di quote non riscosse e che doveva comunque esprimersi riguardo la volontà di rimanere all’interno dell’Associazione. A fine manifestazione era stato preso un impegno formale su un’informativa periodica al Consiglio comunale e alle Commissioni competenti riguardo l’evoluzione delle situazioni sopra esposte. Ad oggi, con il tempo che stringe, solo silenzio”.

Proprio questa mattina, mercoledì 12 giugno Lignani Marchesani ha presentato l’interrogazione con l’obiettivo di “avere chiarimenti e auspichiamo rassicurazioni sul futuro della Mostra”.