Marzà (San Giustino Domani) “Rifiuti: parte il nuovo metodo per la raccolta differenziata, non ci saranno aumenti tariffari”

SAN GIUSTINO- A poco meno di un mese dall’inizio del nuovo metodo di raccolta differenziata il gruppo di maggioranza San Giustino Domani esprime soddisfazione per il lavoro svolto dall’amministrazione comunale per essere riuscita in questo importante traguardo.

“Sono alcuni anni, già dalla passata amministrazione comunale, che avevamo tra i primi obiettivi quello di cambiare il metodo di raccolta differenziata, al fine di tornare ad essere tra quei comuni promotori del benessere ambientale”. Spiega il consigliere di maggioranza e presidente della commissione urbanistica/ambiente Sara Marzà. “Già in passato – continua il consigliere – abbiamo promosso importanti iniziative per cercare di riportare la raccolta differenziata a livelli soddisfacenti con la campagna di sensibilizzazione “Tu fai la differenza”. L’intenzione è stata quella di stimolare i cittadini verso una più corretta raccolta tra le mura domestiche e di introdurre presso le scuole comunali contenitori per la differenziata, educando anche i più piccoli a fare all’interno delle classi una raccolta differenziata “spinta” che non si discosterà molto da quella che saremo chiamati a svolgere tutti noi dal 5 ottobre. Non soddisfatti della situazione attuale, abbiamo intrapreso un’azione coraggiosa andando ad espletare una gara ponte in attesa del completamento della nuova gara d’ambito regionale, con l’obiettivo di raggiungere percentuali elevate di raccolta, offrendo un servizio più efficiente e soprattutto senza apportare nessun aumento di costo delle tariffe per gli utenti. Il nuovo metodo di raccolta prevede inoltre che tutti i servizi accessori su richiesta del cittadino, dal ritiro degli ingombranti, al ritiro di pannoloni, passando per il recupero e la gestione del verde e delle potature stagionali, siano completamente gratuiti. Quindi un servizio più efficiente e completo senza incidere sulle tasche dei cittadini. Inoltre, sono già partiti nei giorni scorsi incontri con la cittadinanza, per un totale di sedici serate, che andranno a coprire l’intero territorio comunale. Obiettivi: facilitare il passaggio a questa nuova modalità, mostrandoci aperti a possibili proposte per migliorare il servizio e fronteggiare le criticità. L’intenzione è dunque quella di far ritornare San Giustino ad essere modello per tutta l’Umbria nella raccolta differenziata”