Marchetti (Lega Nord): “Inammissibile 4 ore di fila allo sportello di Umbra Acque. Pronta una mozione”

SETTMANALE, SABATO COMPRESO”
CITTA’ DI CASTELLO – Il capogruppo Lega Nord Città di Castello, Riccardo Augusto Marchetti annuncia una mozione sui lunghi tempi di attesa e sull’evidente disagio provocato dagli sportelli tifernati di Umbra Acque, aperti solo poche ore a settimana. “In una realtà frenetica come la nostra – denuncia Marchetti – quattro ore di fila per pagare una bolletta o fare un giusto reclamo sono inammissibili. Uno sportello pubblico come quello di Umbria Acque aperto solo due giorni a settimana, con un solo rientro pomeridiano per un totale di 9 ore complessive non garantisce un degno servizio ai cittadini che al momento di pagare le tasse, però, sono chiamati ad una precisione a dir poco militare. Ciò che, nella nostra mozione chiediamo è che il Comune in quanto socio attivo di Umbra Acque, si faccia portavoce di un simile disservizio, in consiglio di amministrazione. La Lega Nord Città di Castello – precisa Marchetti – chiede che lo sportello pubblico di Umbra Acque garantisca un servizio continuo per tutta la settimana, sabato mattina compreso, così che le innumerevoli ore di fila riscontrate, possano essere smaltite nell’arco dei sei giorni lavorativi. Sono molti i tifernati costretti a prendere dei permessi lavorativi per pagare una bolletta o chiedere informazioni e al giorno d’oggi con tutte le tecnologie esistenti, crediamo possa essere evitato. Ciò che ci sorprende – conclude Marchetti – è che il sindaco durante la passata legislatura non sia venuto a conoscenza di ciò e non abbia mai preso provvedimenti, perchè se lo avesse fatto, non sono andati a buon fine visto i continui e giustificati reclami dei tifernati sulla questione, ma siamo altresì convinti che dopo questa nostra segnalazione, il primo cittadino non si tirerà indietro e prenda provvedimenti tutelando gli interessi dei suoi cittadini”.