Lockdown, il PD risponde alla Lega

CITTÀ DI CASTELLO- Il segretario del PD Mauro Mariangeli, a nome del partito, risponde al segretario della Lega. Ecco il testo del messaggio.

“Caro Segretario, la prossima volta prima di rilasciare dichiarazioni e avventurarsi in paragoni quanto mai improvvidi…studi un po’ di più!
Indovini un po’, a Città di Castello non solo siamo coscienti da tempo che i cittadini purtroppo sono in grandissima difficoltà ma sappiamo anche che per aiutarli è necessario affiancare alle azioni l’ascolto di tutti. Ci rendiamo conto che questo può sembrarvi strano visto il modo che avete di governare Regione e Comuni ma noi siamo invece consapevoli di guidare una città e di essere contemporaneamente in democrazia!!
Per questo alla sospensione del pagamento dei tributi comunali disposta ormai qualche mese fa, agli investimenti sul territorio, alle azioni immediate, abbiamo affiancato un confronto serrato in Commissione con le forze sociali e pensi un po’…anche con le altre forze politiche!
Potremmo anche farle scoprire (visto che evidentemente non ha studiato) che nel pieno dell’emergenza mentre alcuni Amministratori leghisti definivano “pseudosoluzione inefficace e inadeguata“ i buoni spesa del Governo, a Città di Castello abbiamo scelto immediatamente di tendere una mano a chi in quel momento chiedeva aiuto, destinando ulteriori risorse del Comune pur di soddisfare tutte le richieste arrivate.
Segretario Baglioni, invece di eseguire ordini di scuderia e procedere ad avventati comunicati stampa con improbabili confronti, visto l’interesse che ha mostrato per questo territorio si occupi di segnalare l’esistenza dell’Alta Valle del Tevere alla Regione amministrata dal suo partito, visto che ci ha escluso dalla campagna di comunicazione di Maggio…di questo siamo certi che tutte le attività economiche gliene sarebbero grate.”