fbpx
Marcello Rigucci

Lo stato dell’ospedale, del parcheggio e dell’area verde adiacente in una interpellanza del consigliere Rigucci

CITTÀ DI CASTELLO – Lo stato di conservazione della struttura, del parcheggio e dell’area verde dell’ospedale tifernate sono finite al centro dell’attenzione politica con un’interpellanza del consigliere comunale del Gruppo Misto tifernate, Marcello Rigucci. “Premesso che in passato diversi consiglieri hanno presentato interrogazioni relative allo stato in cui versa sia l’ospedale, i parcheggi, il verde, la viabilità – inizia Marcello Rigucci – visto lo stato attuale, chiedo che la Regione, nelle funzioni dell’assessore alla Sanità, Luca Coletto, eserciti o invii suoi ispettori per un controllo dello stato generale dell’ospedale di Città di Castello e delle zone di servizio. Dato che è impossibile rivendicare azioni nei confronti del costruttore chiedo inoltre al Sindaco, quale titolare della garanzia per il bene civico dei cittadini, di farsi carico di azioni nei confronti dei dirigenti ASL 1 dell’ospedale di Città di Castello, per la mancata riqualificazione di tutti i parcheggi e di chiedere alla Regione di predisporre un piano economico per il rifacimento dei parcheggi e del verde entro l’anno 2021.”

Il consigliere comunale ha ricordato anche come il manufatto è costruito su una delle più grandi falde acquifere della zona la cui acqua viene costantemente pompata attraverso una cisterna interna ed espulsa in fogna invece di essere utilizzata per i consumi igienici o di utilizzo quali il verde pubblico. “Considerato inoltre che il parcheggio costituisce un sistema funzionale alla corretta e veloce regolazione dei flussi degli utenti – ha aggiunto Rigucci – e che il verde circostante può rendere più vivibile e accogliente la comunità, oltre ad un lustro a tutto il complesso la situazione è drammatica.”

“Appurato che è sempre più evidente la situazione di degrado in cui versano i parcheggi anche dopo le numerose segnalazioni – continua Rigucci – la situazione è maggiormente aggravata da un cattivo primario lavoro di asfaltatura che si evidenzia dal poco spessore bituminoso e dal cattivo sottofondo. I lavori di ripristino nei punti peggiori sono eseguiti in maniera sommaria creando ulteriori micro-dislivelli rendendo precaria la percorrenza con auto ma soprattutto ai pedoni.”

Il consigliere comunale del Gruppo Misto chiede quindi nella interpellanza che la Regione, nelle funzioni dell’assessore alla Sanità, Luca Coletto, eserciti o invii suoi ispettori ad un controllo dello stato generale dell’ospedali di Città di Castello e delle zone di servizio. Dato che è impossibile rivendicare azioni nei confronti del costruttore si chiede inoltre al Sindaco quale titolare della garanzia per il bene civico dei cittadini, di farsi carico di azioni nei confronti dei dirigenti ASL 1 ospedale di Città di Castello, per la mancata riqualificazione di tutti i parcheggi e di chiedere alla Regione di predisporre un piano economico per il rifacimento dei parcheggi e del verde entro l’anno 2021. “Va ricordato – conclude l’assessore – che nessun amministratore ne è privo delle responsabilità civili e penali”