Andrea Lignani Marchesani

Lignani: «Si alla ristrutturazione dell’ospedale, ma giù le mani dal lascito Mariani»

CITTA’ DI CASTELLO – «Ben venga la ristrutturazione del vecchio ospedale ma non con i soldi del lascito Mariani: non si può che ribadire questa posizione che e’ prima di tutto di natura morale ma anche giuridica».
A dirlo è Andrea Lignani Marchesani, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, che in un documento puntualizza la propria posizione.
«Nessun problema se con i soldi del lascito, più di tre milioni, si acquisteranno macchinari e strumentazioni da mettere nel vecchio ospedale parzialmente ristrutturato – ha aggiunto – ma sarebbe assolutamente scandaloso utilizzare quei soldi per una ristrutturazione edilizia per un immobile che per giunta non e’ di proprietà comunale. Per questo prima di suonare le trombe del trionfo si vuole vedere il protocollo d’intesa che si auspica sia sottoposto al Consiglio comunale. La ristrutturazione edilizia non può che essere a carico della Regione e deve essere totale e risolutiva: ristrutturazioni parziali sono infatti diseconomiche e vorremmo capire da dove possano provenire dodici milioni di euro freschi per realizzare i lavori. Il protocollo deve prevedere tempistica e provenienza delle risorse con relativi stati d’avanzamento non generici impegni che lasciano il tempo che trovano. grottesco e tragico, oltre che illegittimo, sarebbe cominciare i lavori per un immobile regionale con risorse destinate a lenire le sofferenze dei tifernati. Per questo sarebbe auspicabile che prima della firma il testo possa essere almeno analizzato dalla competente Commissione consiliare».