fbpx

Le opposizioni unite chiedono di investire sullo sviluppo della nostra Ferrovia, Carizia e la sua maggioranza dicono NO ad ogni proposta

UMBERTIDE- Le opposizioni unite (PD, M5S, Umbertide Cambia) hanno presentato un ordine del giorno sul potenziamento della ex-Fcu, la realizzazione di un nuovo collegamento ferroviario tra Arezzo e Sansepolcro e l’adesione al progetto di una linea ferroviaria ad odrogeno Sulmona-Sansepolcro.

“Carizia e la sua maggioranza hanno detto NO – dicono le opposizioni-

1) NO alla proposta di aderire al progetto promosso da AECOM, Ancitel Energia e Cinque International, dal Comune di Rieti, Città Ducale e Antrodoco, per la promozione di una linea ferroviaria con treni ad idrogeno Sulmona-Sansepolcro- Arezzo;

2) NO alla richiesta di attivarsi in tutte le sedi competenti per inserire il progetto della nuova ferrovia Sansepolcro-Arezzo tra quelli cantierabili con il finanziamento del Recovery (PNRR), (in alternativa aprire alla via del corridoio ferroviario orientale gia inserito nel Piano Nazionale dei trasporti);

3) NO alla richiesta di attivarsi in tutte le sedi per inserire nel progetto finanziato dal Recovery il potenziamento dell’officina di Umbertide riconfigurandola come un hub non solo di manutenzione ma anche di Ricerca&Sviluppo, oltre alla riconversione della bretella di Pierantonio collegandola con l’officiana stessa per creare un unico hub di svilupppo tecnologico.

Le opposizioni fanno proposte, chiedono di sviluppare progetti per ottenere finanziamenti per la nostra ferrovia, Carizia e la sua maggioranza scambiano “le mele con le pere”.
Il loro è un NO a prescindere ad ogni proposta anche a quelle, come in questo caso, che la regione ha invece fatto proprie. Una maggioranza chiusa ad ogni confronto e disinteressata allo sviluppo della città.

I gruppi consiliari di:
Movimento 5 stelle
Umbertide Cambia”
Partito Democratico