La Sinistra per Castello: «Anticorruzione: bene la presenza di Cantone»

CITTA’ DI CASTELLO – La Sinistra per Castello esprimere soddisfazione per la presenza di Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, alla prima giornata della Trasparenza e della legalità del comune tifernate che si terrà domani, lunedì 7 marzo. “L’attenzione dell’amministrazione, – scrivono in nota – così come la presenza delle scuole all’iniziativa sono elementi che certificano il massimo impegno su temi così delicati ed importanti. Certo, il tema centrale dell’iniziativa sarà quello di discutere e applicare le forme di lotta contro fenomeni grandi e piccoli di mala amministrazione nelle istituzioni italiane, ma la presenza di Cantone in città può rappresentare anche l’occasione per un confronto sulla situazione più generale che interessa l’Umbria rispetto alle infiltrazioni malavitose e sulle proposte contenute nel nuovo codice degli appalti da poco licenziato dal Consiglio dei ministri. In effetti – proseguono – grazie alla presenza di Cantone sarà possibile tentare di approfondire i meccanismi attraverso i quali la malavita può entrare anche nei nostri territori. La drammatica esperienza di altre regioni ci insegna che la mafia, nella propria azione di radicamento, cerca o crea le condizioni per la costituzione di monopoli naturali per sfruttarne l’esclusività e l’assenza di alternatività; in tale ambito rientrano una serie di aree economiche particolarmente vulnerabili, in cui gli enti pubblici svolgono un ruolo chiave di committenza. Per questo gli amministratori locali non vanno lasciati soli. Occorre – concludono – un’azione normativa nella prevenzione e nel contrasto della corruzione, nell’individuazione degli operatori dei settori maggiormente a rischio d’infiltrazione, nella diffusione nel territorio della cultura della legalità e nella definizione di prassi trasparenti e partecipative nella gestione delle risorse pubbliche”.