Il sindaco Romanelli risponde alle polemiche sulla questione fitosanitari: “L’amministrazione porterà avanti la realizzazione del regolamento

MONTERCHI – Il sindaco Alfredo Romanelli desidera fare chiarezza in merito alla polemica mossa nei giorni scorsi dalla minoranza riguardante il regolamento sui fitosanitari.

“Vorrei informare tutti i cittadini che i singoli Comuni non possono redigere un proprio regolamento ma devono sottostare al PAN, ovvero il Piano di Azione Nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari. – dice il primo cittadino monterchiese – Il PAN è un piano approvato con DM del 22/01/2014 e si prefigge di guidare, garantire e monitorare un processo di cambiamento delle pratiche di utilizzo dei prodotti fitosanitari verso forme caratterizzate da maggiore compatibilità e sostenibilità ambientale e sanitaria, con particolare riferimento alle pratiche agronomiche per la prevenzione e/o la soppressione di organismi nocivi sia in aree agricole che extra-agricole. I singoli Comuni possono solamente realizzare regolamenti di polizia rurale, ovvero hanno la possibilità di stabilire distanze, cartellonistica e alcuni divieti”.

“Chiarito questo punto voglio precisare che Monterchi non ha abbandonato nessuna Commissione ma è stato il Comune di Sansepolcro ad approvare un proprio piano. – prosegue Romanelli – Infatti l’obiettivo iniziale era quello di realizzare un regolamento unico, insieme a tutti i Comuni della vallata, che poi ogni ogni amministrazione avrebbe approvato singolarmente. Quando abbiamo preso atto di questo, durante il Consiglio Comunale del 19 aprile ho incaricato ufficialmente la Presidente della Commissione Regolamenti Gloria Pettinari di occuparsi della questione del regolamento. Purtroppo la nostra apertura verso la minoranza è stata ripagata con una convocazione della Commissione per un sabato mattina, quando è ben noto che la Giunta è da sempre impegnata nelle attività amministrative in quelle ore. Tutte le Commissioni di solito vengono convocate nelle ore serali per favorire la presenza ed in più ci si accerta sempre della disponibilità dei partecipanti.”

“Se l’obiettivo era quello di far saltare il tavolo vogliamo tranquillizzare tutti i cittadini che l’amministrazione comunale porterà avanti questo regolamento con o senza l’aiuto della minoranza. Approveremo il regolamento nel rispetto delle norme nazionali e cercheremo di tutelare al massimo i cittadini e gli agricoltori”.