Giacomo Benedetti, candidato a sindaco di Pieve Santo Stefano

Giacomo Benedetti si candida a sindaco con la lista “Pieve in Comune”: lunedì la presentazione ufficiale

PIEVE SANTO STEFANO – É Giacomo Benedetti il candidato sindaco della lista Pieve in Comune, alle prossime elezioni amministrative di Pieve Santo Stefano.

“É una lista nata da un gruppo di Pievani innamorati del proprio paese – dice Benedetti – e che ha il sogno di rimettere a nuovo un paese da troppo tempo abbandonato a se stesso. É una lista che vuole fare da amplificatore alle tante richieste che arrivano dalla cittadinanza senza trovare una risposta. É una lista che non nega la sua vicinanza al centrosinistra, ma che non subisce alcuna forma di sudditanza dai partiti, specie per quanto riguarda il bene di Pieve. É una lista che vuole dare ai pievani un sindaco sempre presente nell’edificio comunale, pronto ad ascoltare le loro istanze e problematiche.”

Sono queste le idee fondanti di Pieve in Comune, compagine che annovera, oltre che il candidato sindaco, anche professionisti, imprenditori, artigiani, insegnanti, operatori sociali, e membri del mondo del volontariato. Nel momento in cui il dibattito pre-elettorale inizia a farsi acceso, Benedetti sostiene con forza la spinta innovativa della sua lista:

“Molti ci chiedono di buttarsi nell’arena attaccando i nostri avversari. Ci tengo subito a precisare che noi abbiamo proposte, non nemici, e per questo ci sentirete sempre usare un tono civile, anche in campagna elettorale, anche perché in un periodo come questo è necessario ridare dignità e valore alle parole.

Pieve in Comune ha già divulgato, sia via internet che con manifesti affissi per le vie del paese, i propri punti programmatici, che il neo candidato sindaco riassume così: “Il Comune deve essere al servizio delle Persone, dai più piccoli ai più anziani, deve limare al minimo le imposte che gravano sulle famiglie, deve rendere il paese abitabile e curarne il decoro urbano, iniziare seriamente a riqualificare e sviluppare un territorio ampio come quello del nostro comune, deve cercare costantemente capitali pubblici per migliorare i propri servizi, deve essere una casa in cui il cittadino si reca per trovare soluzione ai propri problemi.”

La lista Pieve in Comune ha già diffuso il suo manifesto e lunedì 25 marzo alle 21 incontrerà i propri concittadini, presso l’ex Asilo Umberto I, dando così il via ad una serie di incontri che si terranno per spiegare il programma e per ricevere dai cittadini stessi altre idee su cui lavorare.