E78, Prc San Giustino e Citerna: “Le amministrazioni favoriscano la partecipazione delle comunità”

SAN GIUSTINO – I circoli di Rifondazione comunista di San Giustino e Citerna esprimono un giudizio positivo su quanto emerso nell’incontro fra amministrazioni comunali e Regione rispetto alla E78. “Del resto – scrivono in nota – sono emerse indicazioni che sosteniamo da almeno dieci anni. Finalmente l’ipotesi project financing è stata liquidata, l’opera verrà completata con risorse pubbliche senza la trasformazione in autostrada, quindi senza pedaggio, con il limite temporale del 2020 per la realizzazione, la progettazione sarà in carico all’Anas. Non solo. – proseguono – Riguardo al tracciato bene hanno fatto le amministrazioni ad indicare come criterio quello del minor impatto da un punto di vista ambientale e paesaggistico. Noi aggiungiamo che il tracciato debba risultare come il più sicuro per la salute dei cittadini. In questo senso sottolineiamo positivamente il coinvolgimento delle istituzioni locali, ma non è sufficiente”. I circoli di Rifondazione comunista si rivolgono infine ai sindaci di San Giustino e Citerna “affinchè proseguano nell’impegno di favorire la partecipazione popolare, le comunità e le forze sociali convocando un’assemblea pubblica per l’informazione e il confronto su un tema così importante per il territorio”.