E45: dopo le rassicurazioni offerte oggi dal Ministro Toninelli annullata la manifestazione a Canili

PIEVE SANTO STEFANO – Durante l’incontro di questa mattina (venerdì 15 febbraio) con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, ci sono state offerte precise garanzie sulla riapertura entro un mese della superstrada E45 anche al traffico pesante e sull’avvio dei lavori da parte di Anas sulla S.S. 3bis Tiberina per una sua rapida riapertura. Inoltre, sempre il Ministro Toninelli ci ha informati che entro breve saremo convocati dal Ministro dello Sviluppo Economico, Lavoro e Politiche Sociali Luigi Di Maio, per attivare lo stato di emergenza nazionale e per garantire quindi ammortizzatori sociali ai lavoratori, aiuti economici alle famiglie coinvolte ed aiuti alle imprese colpite dalle conseguenze della chiusura della E45.

Evidentemente il solo annuncio della manifestazione di domani ha sortito, nei confronti del Governo, più effetti delle tante lettere scritte in questo mese, ed è bastato a convincere i ministri Toninelli e Di Maio ad affrontare concretamente la situazione. Possiamo dire quindi che è un risultato raggiunto grazie all’impegno concreto che tutte le nostre comunità hanno saputo esprimere in modo coeso e unito.

Se le promesse che ci sono state fatte oggi saranno mantenute, quindi, le richieste dei Comuni, della Associazioni di impresa e di categoria e dei Sindacati dei lavoratori troveranno la giusta attenzione e, poiché la manifestazione di domani Canili era convocata con il preciso intento di chiedere al Governo l’attenzione che sino ad ora ci aveva negato, riteniamo sia giusto non svolgerla.

Sin da quando si è determinata questa grave emergenza ci siamo infatti impegnati per risolvere i problemi dei nostri cittadini ed abbiamo evitato ogni strumentalizzazione. Ed è ciò che vogliamo continuare a fare anche oggi, quali amministratori seri e responsabili e rispettosi. A dimostrazione di questo nostro atteggiamento, dunque, abbiamo deciso di annullare la manifestazione di domani, alla quale era prevista la partecipazione di moltissimi lavoratori ed imprenditori, grazie al grande impegno di tutti i promotori.

Ciò non significa certamente abbassare la guardia. Anzi, il Governo deve avere chiara una cosa: se fra un mese esatto le promesse fatte oggi dal Ministro Toninelli non saranno mantenute, torneremo a manifestare insieme a cittadini, lavoratori, Associazioni, Sindacati ed imprenditori non più a Canili ma direttamente a Roma.