“Contro la legge di stabilità”: il Pd scende in piazza

SANSEPOLCRO – Il Partito Democratico ha lanciato per il prossimo 12 gennaio una mobilitazione nazionale contro la legge di stabilità 2019, con lo scopo di illustrare ai cittadini gli effetti dannosi della legge che è stata approvata in Parlamento senza nessuna discussione. Il Pd locale «sarà in Piazza Torre di Berta a partire dalle 10 perché siamo convinti che serva un dibattito pubblico serio e documentato e non inquinato da fake news di ispirazione governativa», hanno scritto.
«Purtroppo – continuano – gli effetti della manovra giallo-verde si faranno sentire con una diminuzione significativa degli investimenti, con meno risorse per le imprese: gli stanziamenti in favore di competitività e sviluppo crollano e la scuola subisce un taglio del 10%, passando da 48 a 44 miliardi nel giro di tre anni, disinvestendo prevalentemente nell’istruzione primaria (meno due miliardi) e negli insegnanti di sostegno (quasi un miliardo e mezzo in meno). Una manovra che non taglia la spesa pubblica, ma la aumenta e che aumenta gli interessi sul debito pubblico italiano ipotecando il futuro dei nostri giovani».