Città di Castello, Verini: “Il Governo risponda alle domande del Pd sulla E45”

CITTA’ DI CASTELLO – “Come deputati umbri del Pd abbiamo deciso di rivolgerci al Governo perché riferisca al Parlamento – per quanto di sua competenza e per le informazioni in possesso – circa le notizie, riportate in questi giorni anche dagli organi di informazioni, legate alle inchieste e alle perizie disposte dalla Magistratura relative ai lavori sulla superstrada E45. Per questo, insieme ai deputati Sereni, Ascani e Giulietti, ho presentato una interrogazione al Ministro delle Infrastrutture Del Rio per conoscere cosa il Governo intenda fare, sul piano tecnico e amministrativo, per verificare se davvero le opere di manutenzione, ripristino e i lavori effettuati sulla Superstrada siano stati condotti con materiale scadente, non conforme alle condizioni dei contratti e dei capitolati, configurando, nel caso venissero confermate, gravi violazioni”. A darne notizia è Walter Verini, deputatO del Partito democratico e capogruppo in Commissione giustizia.
“Riteniamo necessario che venga fatta chiarezza anche su questi capitoli della storia della E45 – prosegue Verini – un’arteria fondamentale per la comunicazione Nord-Sud dell’Umbria e dell’Italia centrale, che ha una storia interminabile di disagi, interruzioni, lentezze nei lavori, gravi deterioramenti e del manto stradale e in certi casi perfino strutturali, come nel tratto appenninico di Verghereto. Si tratta di una strada percorsa non solo da traffico leggero, ma anche da quello legato al trasporto pesante: camion, autoarticolati che percorrono una strada che da troppi anni (in pratica da sempre) non garantisce condizioni di sicurezza”.
“Per questo – aggiunge il parlamentare umbro – consideriamo importante, dopo il forse inevitabile abbandono del progetto di trasformazione in autostrada, l’impegno concreto di Governo e Regioni perché si proceda rapidamente, con i necessari finanziamenti, ad un piano serio di messa in sicurezza, manutenzione straordinaria, nell’ambito del positivo cambiamento messo in atto dal Ministero delle Infrastrutture guidato da Del Rio, per privilegiare le opere cantierabili, combattere drasticamente gli affidamenti opachi e poco trasparenti che nel tempo hanno causato gravi episodi di cattiva gestione e perfino di corruzione”.
“In questo quadro – conclude Walter Verini – è necessario che sia fatta chiarezza su ogni aspetto, che si dica anche quando termineranno i cantieri allestiti sul Verghereto (quelli precedenti durarono decenni) e che ogni ombra su ipotesi di malaffare venga chiarita. L’obiettivo dei Deputati Pd è questo, perché la E45 è davvero troppo importante per un moderno sistema di comunicazioni”.