Città di Castello: è nata l’associazione “Polis – Officina politica della sinistra umbra”

CITTA’ DI CASTELLO – E’ nata in Alta Valle del Tevere l’associazione Polis  “Officina politica della sinistra umbra”. Il primo incontro ha avuto luogo nei giorni scorsi con numerose persone che hanno dato vita ad un dibattito in cui è emerso il desiderio di svolgere un ruolo attivo nel dibattito politico locale e di riappropriarsi di un modo di fare politica appassionato e disinteressato. L’associazione ha nominato un suo coordinamento del quale fanno parte: Adolfo Orsini, Adamo Sollevanti, Luca Turcheria, Claudio Serini, Maria Assunta Marianelli, Riccardo Granci, Gino Piobbichi. “L’associazione – spiegano – vuole mettere al centro della propria azione i principi della salvaguardia dei diritti e dei valori democratici, conquistati in passato dagli italiani con lotte e sacrifici e oggi sempre più spesso messi in discussione anche da chi a parole si vuole richiamare ai valori della sinistra, per affermare con forza il ruolo dei cittadini sovrani e non sudditi”.  Gli iscritti hanno spiegato che vogliono essere da stimolo nei confronti delle amministrazioni e delle forze politiche, rispetto alle tematiche che più interessano la società locale, affrontando i problemi dell’economia, dell’industria o dell’agricoltura; del credito o del risparmio; dei servizi sanitari e sociali, della scuola, della pubblica amministrazione. “Da parte dei partecipanti – hanno concluso –  si è voluto sottolineare in maniera chiara come l’associazione non voglia e non debba essere individuata come una espressone della sinistra del Pd, ma alla quale aderiscono persone che si richiamano ai valori della sinistra nel suo insieme, in cui possono e debbono convivere analisi e sfumature diverse, perché le differenze sono una ricchezza se vengono tenute insieme dal senso di responsabilità verso la cosa pubblica”.