Citerna, Rifondazione comunista: “La nostra posizione sulle prossime elezioni comunali”

CITERNA – Nell’ultima riunione del Direttivo, il Circolo di Rifondazione comunista di Citerna ha affrontato il tema delle future elezioni partendo da un bilancio dell’attuale esperienza amministrativa. L’operato dell’amministrazione uscente “si è soprattutto caratterizzato per il mantenimento e il rafforzamento dello stato sociale, azione non di poco conto e in controtendenza rispetto alle politiche nazionali. – scrivono in nota – In questo senso il ruolo svolto dalla nostra rappresentanza, nello specifico il compagno Matteo Pellegrini che ringraziamo per il lavoro svolto, è stato davvero prezioso, decisivo”.

“Non nascondiamo criticità amministrative e questioni politiche che hanno attraversato questi anni di grandi cambiamenti e di costante fluidità del quadro politico. – proseguono dal circolo di Rifondazione comunista – Rivendichiamo però la nostra scelta di campo che, negli ultimi dieci anni, ci ha portato ad un impegno costante per contribuire a costruire innovazione e cambiamento. Tante cittadine e tanti cittadini si sono avvicinati a questa prospettiva. Ma serve l’unità sulla politica, oggi come non mai, per respingere e sconfiggere le destre anche a Citerna. Chi non lavorerà su questa prospettiva porterà su di sé una responsabilità enorme. Per questo non siamo disponibili a dispute nominalistiche: per noi è essenziale che tutte le forze intenzionate a partecipare alla coalizione esprimano con chiarezza la volontà di unità attraverso la condivisione delle scelte”.

“Servono entusiasmo, competenza ed un orizzonte di valori condivisi. Non possiamo fare di meno, dobbiamo fare di più, soprattutto in un contesto in cui le rendite di posizione sono finite. Lo scenario ci preoccupa, molto. Niente è scontato. – continuano in nota – Per parte nostra ci mettiamo a disposizione di un percorso unitario, popolare e di cittadinanza, fondato su un’idea di municipalismo solidale con al centro il lavoro, il sociale e nuove politiche giovanili. Lo diciamo con chiarezza: abbiamo non solo proposte, ma anche gli interpreti giusti per farlo.
Il nostro è dunque un appello a tutte le forze politiche e sociali che vogliono continuare a dare a Citerna un governo locale progressista e di sinistra: incontriamoci, – concludono – rompiamo gli indugi e costruiamo subito una nuova proposta unitaria, includente, plurale ed innovativa per il nostro comune”.