Castello Cambia: lettera per “monitorare” l’uso dei fitofarmaci

CITTA’ DI CASTELLO – «Approntare un valido sistema di controllo del rispetto della normativa vigente in questo periodo di semina e piantumazione, l’uso di diserbanti e diserbanti/insetticidi pericolosi per la salute umana». A chiederlo sono Vincenzo Bucci ed Emanuela Arcaleni, consiglieri comunali di “Castello Cambia”, che hanno inviato una lettera non solo al sindaco tifernate, ma anche al comando dei carabinieri forestali, alla sede territoriale dell’Arpa e al dipartimento prevenzione dell’Asl tifernate. Nella lettera i due consiglieri ricordano che «In questo periodo di semina e piantumazione, l’uso di diserbanti e diserbanti/insetticidi pericolosi per la salute umana, se effettuato in modo non sostenibile, costituisce un rischio importante per la popolazione». In virtù di ciò «si richiama pertanto l’attenzione degli organi di vigilanza sulla necessità di approntare un valido sistema di controllo del rispetto della normativa vigente (PAN e Drg 1429/2016) soprattutto riguardo al rispetto delle distanze di sicurezza da aree frequentate dalla popolazione e gruppi vulnerabili (abitazioni, parchi, scuole, piste ciclabili, ecc.); al rispetto delle condizioni meteo durante le irrogazioni (vento) e all’obbligo di segnalazione dei trattamenti con cartellonistica, al fine di ridurre il rischio di contaminazione chimica da fitofarmaci nei confronti dei cittadini e del territorio».