Andrea Lignani Marchesani

Bilancio comunale, Lignani Marchesani: “Manca coraggio e si preferisce un tesoretto per mance elettorali”

CITTÀ DI CASTELLO – “Un misto di mancanza di coraggio e volontà di riservarsi mance pre elettorali: questo in sintesi il bilancio previsionale 2020 esposto a grandi capi dalla Giunta comunale in Commissione. Non si intende fare demagogia e si comprendono le difficoltà di cassa dei Comuni ma non basta certo l’aumento del suolo pubblico e l’esenzione dalla COSAP ai commercianti per affrontare una situazione drammatica”: a parlare è il consigliere comunale Andrea Lignani Marchesani, capogruppo di Fratelli d’Italia.

“Manca una seria analisi sui risparmi riscontrati dalla chiusura di scuole ed eventi e non si vogliono affrontare le scelte per i prossimi mesi che invece si impongono per programmare ristori ai cittadini. Si possono e si devono affrontare risparmi avendo il coraggio di dire, anche a nome della principale partecipata del Comune, che per questo anno non si sovvenzionano eventi ma si garantisce ad Enti e Associazioni un contributo minimo di sopravvivenza e futura programmazione; si millantano incassi da contravvenzioni per fuori sede con telecamere all’uscita della superstrada facendo finta di credere che chi non ha soldi per rinnovare l’assicurazione li abbia per pagare una multa. Si millantano entrate per servizi ai cittadini come permessi di costruire facendo finta che ci sia voglia di investire avendo tra l’altro la maggior parte del personale (troppo) in cosiddetto smart working e quindi non alleggerendo nemmeno il peso burocratico sull’utente. – aggiunge Lignani Marchesani – Pagare meno ma pagare tutti implementando senso civico è la ricetta altrimenti si rischia il collasso delle casse comunali per le troppe insolvenze.

Prima cosa occorre scontare la TARI per le attività che si sono fermate per l’equivalente di tre mesi. Non si può pretendere un pagamento per un servizio non dovuto e inoltre il Comune ha il dovere di infondere fiducia nel futuro nei propri cittadini contribuenti. C’i sono ancora due settimane prima del deposito del bilancio comunale 2020 in Consiglio. La Giunta le utilizzi proficuamente”.