Michele Bettarelli

Bettarelli (PD): “Attivare un percorso che porti alle autorizzazioni all’esportazione della filiera suinicola verso USA e Cina”

PERUGIA – “Attivare un percorso, coordinato anche con le altre Regioni coinvolte, finalizzato a sollecitare il Governo per ottenere le autorizzazioni per le imprese umbre operanti nella filiera suinicola, necessarie all’esportazione verso Usa e Cina”. Questo è quanto chiesto all’interno del question time della seduta odierna dell’Assemblea legislativa dell’Umbria, dal consigliere Michele Bettarelli (Pd) all’assessore Michele Fioroni.

Nell’illustrazione del suo atto ispettivo, Bettarelli ha ricordato che “la filiera suinicola rappresenta un perno del comparto agroalimentare della nostra Regione, importante in termini di sviluppo e occupazione. Ad oggi le aziende umbre della filiera suinicola si trovano in difficoltà a causa del mancato riconoscimento dell’indennità dalla malattia vescicolare del suino (Mvs). Ciò deriva dall’impossibilità delle aziende umbre e toscane di avere la documentazione sanitaria richiesta dalle autorità statunitensi e cinesi per autorizzare l’importazione nei rispettivi Paesi. Il perdurare di questo stato di cose costituisce un limite per la capacità competitiva delle imprese umbre e rischia di compromettere una filiera che tanto rappresenta per il sistema umbro sia in termini economici che in termini di tradizione e cultura. Mi auguro che la Giunta regionale consideri come un’opportunità per la crescita della Regione, prima che delle singole aziende, la possibilità di mettere in condizione le imprese umbre della filiera suinicola di accedere ai mercati statunitensi e cinesi”.

L’assessore Fioroni ha risposto spiegando che “ci siamo attivati con la direzione generale della Sanità animale del ministero. Abbiamo saputo che già a maggio era stata richiesta l’estensione delle autorizzazioni a tutto il territorio italiano. La burocrazia americana sta andando molto lentamente, due settimane fa è arrivata la conferma dell’indennità dell’intero paese dalla malattia. Ci è stato sconsigliato un dialogo diretto con le ambasciate cinesi, preferendo invece relazioni con le singole Province cinesi. Intendiamo riportare le istanze del nostro settore zootecnico direttamente ai governatori delle province con cui la Regione Umbria ha avuto rapporti. Abbiamo sollecitato l’inserimento di questo punto tra le questioni che verranno affrontate nelle relazioni con la Cina e durante le visite del ministro Bellanova in Cina”. Il consigliere Bettarelli si è dichiarato “soddisfatto” considerando “ottimale” l’approccio alla questione.