fbpx

Bettarelli (Pd) annuncia una interrogazione “per capire lo stato del rapporto fra RFI e Regione Umbria”

PERUGIA- “La Fcu continua ad essere per la Lega in Umbria esclusivamente strumento di campagna elettorale”. è quanto dichiara il consigliere regionale del Partito democratico, Michele Bettarelli, annunciando la presentazione di un’interrogazione “per capire lo stato del rapporto fra RFI e Regione Umbria”.

“Durante la seduta della Seconda Commissione del 10 Febbraio – spiega Bettarelli – convocata su input dell’associazione Il Mosaico sulla ex ferrovia centrale umbra, nonostante gli interventi costruttivi del Presidente della Provincia di Perugia Luciano Bacchetta e del direttore regionale di Busitalia Del Bolgia, abbiamo ascoltato l’assessore Melasecche ripetere ancora le stesse parole e gli stessi concetti dell’ultima Commissione che si è svolta nel Luglio 2020. Da allora sei mesi sono trascorsi per tutti, ma evidentemente non per la Lega che preferisce continuare a propinare frasi fatte e slogan ai cittadini piuttosto che farsi carico dei problemi (e delle opportunità che si stanno creando) e provare ad amministrare”.

“Visto che in Commissione – prosegue Bettarelli – l’assessore Melasecche mi ha consigliato più e più volte di ‘studiare’, da bravo studente ho scelto di porre alcune domande attraverso un’interrogazione per capire a che punto siamo davvero. Ho chiesto: spiegazioni sui costi alla Regione dell’affidamento della gestione dell’infrastruttura regionale Ferrovia Centrale Umbra ad RFI per i 52 km oggi aperti e per i 153 complessivi, chi controlla l’operato di RFI nella gestione dell’infrastruttura e se esiste un programma temporale di interventi coerenti con il piano finanziario presentato”.