fbpx
Michele Bettarelli Consigliere Regionale PD

Bettarelli: “Lega Tifernate ringrazia Coletto per stanziamenti della giunta Marini. Spieghino i 7 mln ridotti a zero per il recupero del vecchio ospedale”

CITTÀ DI CASTELLO – Si infiamma la polemica attorno alla paternità degli interventi riguardanti lo stato dei parcheggi nel nosocomio tifernate, dopo che la lega tifernate aveva pubblicamente ringraziato l’assessore alla sanità Luca Coletto per l’intervento con una nota stampa. “Non si può che rimanere esterrefatti dalle ultime dichiarazioni della Lega tifernate che in un comunicato stampa ringrazia l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, per il ripristino del parcheggio dell’ospedale di Città di Castello.”  Dichiara il consigliere regionale del PD Michele Bettarelli commentando la frase ‘Ancora una volta il buon governo regionale recupera le lacune lasciate in eredità dal centro sinistra’ (nota Lega tifernate, ndr).

“Peccato che il segretario Giorgio Baglioni e i due consiglieri regionali del Carroccio Valerio Mancini e Manuela Puletti – continua Bettarelli – omettano di dire che le risorse necessarie al ripristino integrale del parcheggio dell’ospedale di Città di Castello non li abbia stanziati l’assessore Coletto né tanto meno la Giunta Tesei, ma si tratti di investimenti previsti nell’ambito della programmazione ex art 20 dalla precedente Amministrazione regionale, per cui oggi, dopo 28 mesi di Giunta Tesei, ha trovato compimento la procedura esecutiva”.

“Un partito – rimarca Bettarelli – ormai vittima dei proprio slogan ‘acchiappa like’ ripetuti ed uguali a se stessi che si scontrano anche in questo caso con la realtà dei fatti. Magari piuttosto che tentare malamente di mistificare la realtà, pur di prendersi qualche applauso o far di tutto per mostrare l’interesse della presidente Tesei e dell’assessore Coletto per questo territorio, benché ancora alcuna rappresentanza regionale si sia mai vista all’ospedale di Città di Castello.”

Il consigliere regionale di opposizione non si ferma però qui, descrivendo nella propria nota stampa come nel corso degli anni di governo Tesei, in realtà circa sette milioni di euro siano stati “distratti dalla loro originaria” destinazione nel territorio tifernate fra fondi post-sisma e lascito Mariani.

“Spieghino ai cittadini come mai nel 2018 erano stati stanziati € 3.600.000 (fondi post sisma) per il recupero dell’ex ospedale San Florido (destinati nella cabina di regia del 18 gennaio 2018 e successive ordinanze, sempre nel periodo della Giunta Marini) che poi con l’ordinanza commissariale n. 86 del 24 gennaio 2020 (Giunta Tesei) siano stati tolti con la cancellazione dell’intervento di recupero previsto e già comunicato agli enti interessati. Così come potrebbero spiegare – conclude il consigliere di opposizione – il perché gli oltre 3 milioni di euro incassati dalla Regione del ‘Lascito Mariani’ siano ancora fermi nelle casse regionali. Magari i consiglieri del Carroccio spieghino come mai in due anni di Giunta Tesei circa 7 milioni di euro complessivi destinati al recupero del vecchio ospedale e realizzazione della Casa della Salute siano stati dalla Giunta Tesei ridotti a zero”