fbpx

Bettarelli: “da giorni prenotazioni bloccate per gli over 80. Attivare in fretta un ulteriore punto vaccinale a servizio dell’area nord dell’Alta Valle del Tevere è indispensabile”

PERUGIA – “Preoccupa il grido di allarme che arriva dal distretto dell’Ausl Umbria 1 dove da giorni gli over 80 che avrebbero diritto prioritario al vaccino anti Covid non riescono ad accedere alle prenotazioni”: è il consigliere regionale del PD Michele Bettarelli a scrivere una nota sull’argomento.

“Siamo al paradosso in Umbria dove a fronte dei 98.735 vaccini consegnati non solo sono stati solamente 72.956 quelli somministrati ma gli over 80 non riescono ancora a prenotare la prima dose. Una Regione quindi che non riesce a smaltire neppure i vaccini che dovrebbe inoculare ma che invece di affrontare le criticità legate all’organizzazione e all’assenza di personale che stanno mettendo in crisi l’intero sistema, preferisce lamentare la carenza di dosi”.

“Quello che sta accadendo nel distretto sanitario Ausl 1 è preoccupante, la Regione faccia chiarezza e affronti quelle criticità che stanno evidentemente bloccando il sistema, a partire dalla pronta attivazione di un ulteriore punto vaccinale da localizzare nel Comune di Città di Castello a servizio della popolazione residente nei Comuni di San Giustino, Citerna, Città di Castello (zona nord e capoluogo), essenziale per garantire una vaccinazione di massa quanto piu’ rapida ed efficiente”

“Dobbiamo fare in fretta, – conclude Bettarelli- recuperare i ritardi cumulati e scongiurare il rischio di far durare la campagna vaccinale della piccola Umbria esageratamente a lungo, evenienza che di fatto metterebbe a rischio anche la ripresa economica Regionale”.