Baratto amministrativo, la proposta di Rigucci ed Innocentini (Lega)

CITTÀ DI CASTELLO – “Definire entro il 31 dicembre 2019 un regolamento comunale che introduca la possibilità del baratto amministrativo per aiutare i cittadini che si trovino in difficoltà in cambio di lavoro a beneficio della città”. E’ quanto chiedono i consiglieri comunale della Lega Nord Marcello Rigucci e Linda Innocentini con una mozione nella quale sottolineano l’esigenza che l’amministrazione comunale rediga “un capitolato delle funzioni con relativi compensi, non inferiori a 9 euro lorde” per disciplinare questa forma di collaborazione tra cittadinanza ed ente, recependo gli articoli 24 del decreto legge 133/2014, convertito in legge 164/2014, e 190 del decreto legislativo 50/2016.

“Sono di questi giorni le innumerevoli interrogazioni presentate dai consiglieri di tutti gli schieramenti sulle cattive manutenzioni dei nostri parchi, fossi, sottopassi, spesso degradati da vandali che si divertono a distruggere e sporcare”, sottolineano gli esponenti della minoranza, che individuano nel baratto amministrativo una possibile soluzione. “Il baratto amministrativo – affermano Rigucci e Innocentini – coniuga due forti esigenze, entrambe frutto della crisi: da una parte l’aiuto alle famiglie in difficoltà, sgravandole dal pagamento dei tributi in cambio di lavori da eseguire a beneficio della citta; dall’altra, aiutando a risolvere il gravoso problema della manutenzione, quindi del decoro della città, tanto conclamato da tutte le parti politiche”.