Terremoto,pioggia di sovvenzioni

CITTA’ DI CASTELLO – Pioggia di soldi in Altotevere per il terremoto. Un milione e mezzo di euro circa, per interventi di prevenzione sismica su edifici privati, sono stati stanziati dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore Stefano Vinti, utilizzando i fondi non spesi nei precedenti programmi. «La Regione – ha affermato l’assessore Vinti – è fortemente impegnata nelle azioni di prevenzione sismica su edifici privati, che stabilisce l’istituzione di un Fondo ad hoc con durata di 7 anni. Fino ad oggi sono stati avviati 3 programmi su edifici privati e con i relativi piani attuativi ha ammesso a contributo 156 interventi per il miglioramento sismico o il rafforzamento locale di edifici privati per complessivi 4,3 milioni di euro. L’esiguità dei contributi, rispetto alle spese per interventi strutturali, in un periodo economicamente sfavorevole però, – ha aggiunto Vinti – hanno determinato un elevato numero di rinunce dei soggetti privati ammessi a contributo che hanno prodotto un avanzo di 1.499.216,73 euro che possono essere utilizzati per nuovi interventi di prevenzione sismica su edifici privati destinati a residenza stabile e continuativa di nuclei familiari e/o all’esercizio continuativo di arte o professione e/o agli destinati ad attività produttive”.I soggetti privati ammessi a contributo per interventi di miglioramento sismico sono 46, distribuiti in 5 Comuni: Città di Castello (10 interventi per 360.100 euro), Gubbio (29; 926.952 euro), Pietralunga (2; 41.300 euro); San Giustino (2; 64.500 euro) ed Umbertide (3; 90.000 euro). L’importo dei 46 contributi ammonta a 1.482.852 euro.