Nardi, firmato un nuovo anno di cassa integrazione: salvi i dipendenti

SAN GIUSTINO – Scongiurati tutti i licenziamenti della Nardi. E’ stato firmato questa mattina (martedì 9 aprile), infatti, l’accordo di cassa integrazione dal 15 aprile 2019 al 14 aprile 2020. Altri 12 mesi per i dipendenti della storica azienda di Selci.

«Grazie all’impegno sindacale e la determinazione dei dipendenti – hanno scritto i sindacalisti – sono scongiurati tutti i licenziamenti: l’azienda revoca le procedure di riduzione di personale avviate a dicembre 2018. Ora il prossimo obiettivo è l’ottenimento dell’omologa del concordato prevista udienza in luglio». Un passo importante, dunque, per questa impresa e per il vertice, Paolo Guerriero Carloni.

Intanto l’azienda sta terminando nei tempi previsti l’importante commessa per l’Eritrea e sta intensificando l’azione a livello nazionale ed internazionale per acquisire nuove commesse tali da stabilizzare i volumi produttivi e garantire i livelli occupazionali attuali.