Maltempo, amministrazione ringrazia i lavoratori dell’indotto fiere | Al vaglio ipotesi ristoro per chi parteciperà anche nel 2020

CITTÀ DI CASTELLO – Finito il week end delle fiere tifernati, purtroppo tempestato da piogge incessanti che hanno colpito l’Alta Valle del Tevere, come così tutto il centro Italia, è tempo di bilanci. A ringraziare tutti gli operatori che hanno svolto il proprio lavoro per garantire il corretto svolgersi delle varie manifestazioni del week end, ed a proporre l’idea di una forma di ristoro per coloro che confermeranno la presenza per il prossimo anno, consci che le circostanze appena passate siano state solo emergenziali, il sindaco, Luciano Bacchetta, e l’assessore al Commercio, Riccardo Carletti.

“Ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati per garantire l’ordinato svolgimento della manifestazione anche se le condizioni metereologiche ne hanno condizionato pesantemente l’esito” hanno dichiarato il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta e l’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti a proposito dell’edizione 2019 delle Fiere di San Florido, in programma nel fine settimana appena concluso nel centro storico tifernate.

“Ci rivolgiamo a forze dell’ordine, protezione civile, associazioni di volontariato e vigili urbani, Ufficio Commercio, che hanno presidiato la fiera, penalizzata da un’ondata di mal tempo, eccezionale a memoria d’uomo. Nei tre giorni hanno sempre assicurato una copertura totale del servizio e una presenza fondamentale per l’organizzazione. Il pensiero del Comune va naturalmente anche agli ambulanti, che hanno scelto la fiera di Città di Castello e che hanno dovuto affrontare una situazione oggettivamente difficile. L’Amministrazione sta valutando a far leva dal bilancio 2020 una forma di ristoro del costo pagato per la partecipazione a vantaggio degli operatori che confermeranno la loro presenza anche nella prossima edizione, consapevoli delle circostanze straordinarie in cui hanno dovuto lavorare”.