Le Terme di Fontecchio riapriranno il 30 aprile

CITTA’ DI CASTELLO – Dopo la pausa invernale, riapriranno le Terme di Fontecchio di Città di Castello, l’antico complesso termale di origine Romana, classificato di “Prima categoria super” per le proprietà curative delle acque sulfuree.
Riapriranno pure le strutture sanitarie e termali, convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale che permettono cure per varie patologie quali artroreumatiche e dermatologiche.
Si potranno fare fanghi, bagni termali, cure idropiniche, cure vascolari, inalazioni e aerosol, insufflazioni tubo-timpaniche, tutto in convenzione col sistema sanitario nazionale, per le affezioni delle vie respiratorie, per le patologie vascolari, patologie pneumologiche, attraverso impianti completamente rinnovati.
Piscine termali, vasche idromassaggio e kneipp, percorsi vascolari, sauna, bagno turco, docce emozionali, palestra, area relax formano l’offerta delle Terme di Fontecchio, unico complesso storico dell’Umbria. Saranno a disposizione degli utenti numerose offerte, riaprirà anche il bar e la Spa.
Completerà l’offerta, la riapertura anche della piscina esterna immersa nel parco, (apertura prevista nel mese di giugno) unica nel suo genere, senza cloro, con acqua termale, che non brucia gli occhi e mantiene l’abbronzatura.
Gli importanti lavori di ristrutturazione dell’intero impianto, con investimenti imponenti, restituiranno le Terme alla città con una veste nuova, moderna e tecnologicamente avanzata entro il 2019.
Un progetto con 80 camere, di alta qualità, con un ampliamento dell’area ricettiva e della ristorazione e riqualificazione del parco.
Le Terme di Fontecchio, saranno di nuovo un punto di riferimento importante, anche per l’attività turistico-termale dell’intero comprensorio, con importanti ricadute occupazionali.